L'Ucraina crea archivio per crimini di guerra. Di Maio, l’Ambasciata a Kiev riapre dopo Pasqua

09 aprile 2022, ore 12:00

Un nuovo drammatico video girato alla stazione di Kramatorsk mostra prima e dopo l’attacco con missile che ha fatto strage di bambini e anziani, di donne e uomini

E’ il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, a dare l’annuncio “Abbiamo creato un archivio online per documentare i crimini di guerra della Russia” ha scritto su Twitter. “Le prove raccolte delle atrocità commesse dall’esercito russo in Ucraina impediranno ai criminali di guerra di sfuggire alla giustizia”, ha aggiunto il ministro. E dopo Bucha e Kramatorsk, è stato scoperto un nuovo massacro in Ucraina, i soccorritori hanno trovato 132 corpi di persone torturate e uccise a Makariv, nella regione di Kiev. Il governo ucraino denuncia "un nuovo, mostruoso crimine di guerra". Il presidente Zelensky, negli scorsi giorni, ha chiesto con fermezza che questi crimini facciano parte delle "accuse che saranno portate in tribunale".

LE IMMAGINI DI KRAMATORSK

Il video è stato girato da un video reporter di Donetsk TV Alexei Merkulov, che si trovava sul posto, ed è stato rilanciato da Voice of America. Poco prima dell’attacco, in stazione, la folla di persone si muoveva ordinatamente tra la sala d’attesa e la banchina ferroviaria. Si vedono un’anziana con il deambulatore, donne con i bambini, ragazzine con il bomber e la coda di cavallo bionda, adulti che guardano il telefonino, una scena di normalità, nonostante tutto, con le persone in attesa dei treni. I volontari che organizzano le file, spiegano, distribuiscono tè e caffè. All’improvviso il video diventa buio. Riparte subito dopo l’esplosione con le urla dei bambini, persone che entrano ed escono dalla sala d’attesa correndo, altri che recuperano di corsa i bagagli rimasti fuori, un uomo che attraversa la folla tenendo alta la gabbietta del gatto insanguinata, come la sua mano.

KIEV HA ORDINATO ANTIDOTO CONTRO ARMI CHIMICHE

L'organizzazione umanitaria Direct Relief ha fatto sapere di aver risposto a una richiesta del ministero della Salute di Kiev per circa 220.000 fiale di un farmaco, l'atropina, che può essere utilizzato per attenuare gli effetti di armi chimiche. Il Wall Street Journal sottolinea le parole di Alycia Clark di Direct ReliefStiamo inviando questo farmaco nella speranza che non si verifichi mai un attacco che ne richieda l'uso”. Nel 2017, si legge, Direct Relief aveva fatto lo stesso per gli operatori sanitari in Siria.

DI MAIO, RIAPRE AMBASCIATA KIEV, OPERATIVA DOPO PASQUA

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dopo la riunione di coordinamento di questa mattina alla Farnesina per fare il punto sulla guerra in Ucraina ha annunciato la riapertura, subito dopo Pasqua, dell’Ambasciata italiana a Kiev. "Siamo stati gli ultimi ad andare via da Kiev e saremo tra i primi a tornarci", afferma Di Maio all'Unità di Crisi insieme all'ambasciatore italiano in Ucraina Francesco Zazo in collegamento da Leopoli e all'ambasciatore Giorgio Starace da Mosca.

OGGI 10 CORRIDOI UMANITARI, MA MARIUPOL RESTA IN TRAPPOLA

Oggi sono previsti 10 corridoi umanitari per evacuare civili, ma la situazione resta disperata a Mariupol, nella città martire circondata dai russi dall'inizio dell'invasione i russi bloccano da un giorno otto bus di civili in fuga.

NUOVO COMANDANTE RUSSO PER LE OPERAZIONI IN UCRAINA

La Russia ha riorganizzato il comando delle sue operazioni in Ucraina, mettendo alla guida il generale Alexander Dvornikov, lo riporta la Bbc, che cita un anonimo funzionario occidentale. "Quel comandante in particolare ha molta esperienza nelle operazioni russe in Siria. Quindi ci aspettiamo che il comando e il controllo complessivi migliorino", ha commentato la fonte, spiegando che la decisione è volta migliorare il coordinamento tra le varie unità, che finora sono state organizzate e comandate separatamente.

PAPA, RICORDARE SEMPRE CRUDELTA' CONTRO PERSONE IN UCRAINA

Durante l'udienza al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, Papa Francesco ha voluto fare cenno anche alla guerra in Ucraina. "Noi non possiamo in questi giorni parlare di altre cose senza ricordare: ricordare la crudeltà alla quale si può arrivare", ha affermato 'a braccio'. "Lo spirito sportivo - ha aggiunto il Pontefice -, questa amatorialità, è un presupposto per non cadere, coltivare l'amicizia umana per non cadere in questa tragedia, e ricordare quelle persone che sono vittime di questa tragedia".

L'Ucraina crea archivio per crimini di guerra. Di Maio, l’Ambasciata a Kiev riapre dopo Pasqua

AMBASCIATORE RUSSO, LE ARMI A KIEV PORTANO A CONFRONTO DIRETTO USA-RUSSIA

Le forniture di armamento all'Ucraina causano "ulteriore spargimento di sangue, sono pericolose e provocatorie" e possono portare Usa e Russia sulla via del confronto militare diretto". Lo ha detto l'ambasciatore russo negli Usa Antonov, secondo il quale "l'operazione militare speciale in corso in Ucraina si è resa necessaria a causa della mancanza di volontà del regime di Kiev di fermare il genocidio dei russi" e attuare i suoi obblighi ai sensi dei trattati internazionali.

Tags: Armi chimiche, Guerra, Kramatorsk, Luigi Di Maio, Russia, Ucraina

Share this story: