Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Roma: tensioni nella maggioranza, premier Conte, nessun Consiglio dei ministri prima delle elezioni Europee
- Roma: Salvini, io toglierei l'abuso d'ufficio, ci sono sindaci che non firmano niente per paura di essere indagati
- Milano: bimbo di 2 anni ucciso in casa, sul corpo segni di violenza, fermato il padre 25enne che era fuggito
- Roma: Istat, tagliate le stime sul Pil, nel 2019 + 0,3% da 1,3 previsto a novembre, disoccupazione al 10,8%
- Giappone: la Panasonic ha annunciato lo stop delle forniture alla Huawei, decisione legata alle misure restrittive americane imposte al colosso cinese
- Campobasso: rivolta nel carcere, barricati venti detenuti, la Polizia Penitenziaria dice che la situazione è sotto controllo
- Roma: Confindustria, assemblea annuale, il presidente Vincenzo Boccia, l'Italia non riparte con lo slancio necessario
- Siria: rilasciato l'italiano Alessandro Sandrini, era stato rapito nel 2016 vicino al confine con la Turchia
- Monteriggioni (Si): finisce in una scarpata un autobus con a bordo comitiva dell'est Europa, morta una donna, 37 i feriti, arrestato l'autista per omicidio stradale
- Palermo: oggi 27esimo anniversario della strage di mafia a Capaci, partita da Civitavecchia la Nave della Legalità
- Napoli: stop alle attività sanitarie programmate all'Ospedale Cardarelli, scarseggia la biancheria pulita
- Calcio: Sarri su possibile arrivo alla Juventus, per decidere il mio futuro voglio sapere se il Chelsea è contento di me
- Ciclismo: Giro d'Italia, a Novi Ligure vittoria di tappa per l'australiano Ewan, Valerio Conti sempre in maglia rosa, ritirato Elia Viviani
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
08 novembre 2018
  1. /

L'Ue taglia le stime di crescita dell'Italia, ultima dell'Unione

Pil a +1,1%, nel 2018, deficit al 2,9% l'anno prossimo e al 3,1% nel 2020, l'Italia non rispetta il Patto di stabilità

L'Ue taglia le stime di crescita dell'Italia, ultima dell'Unione

I conti non tornano, meglio non corrispondono, fra le previsioni del governo italiano e quelle pubblicate oggi dalla Commissione europea. Se per l’esecutivo-Conte, il nostro deficit si attesterà al 2,4%, nel 2019, per Bruxelles è destinato ad arrivare al 2.9, per sfondare poi quota 3%, nel 2020, rispetto al 2,1 indicato dal governo italiano, nell’aggiornamento del Documento di economia e finanza. Va detto che la previsione europea non prevede le automatiche clausole di salvaguardia, indicate nello stesso Def, nel caso non si centrasse la prevista crescita economica italiana. Proprio quest’ultima, intanto, è stata tagliata, con un Prodotto Interno Lordo all’1,1% nel 2018, rispetto al precedente +1,3. E’ la crescita più bassa dell’intera Unione Europea a 28. Un po’ meglio la previsione sull’anno prossimo, con il Pil, che passa da +1,1 a +1,2%, comunque lontana dall’1,5 stimato dal governo italiano, fondamentale per contenere il rapporto deficit-Pil al famoso 2,4%. Questa mattina, dunque, la Commissione europea ha certificato il mancato rispetto, da parte dell’Italia, del patto di stabilità, giustificando di fatto l’eventuale apertura di una procedura di infrazione per deficit eccessivo.