L’ultimo aereo Usa ha lasciato Kabul. I talebani festeggiano e rivendicano, è vittoria degli afghani

31 agosto 2021, ore 11:02

Con un giorno di anticipo gli Usa completano il ritiro delle truppe dall'Afghanistan mettendo fine a 20 anni di guerra. Talebani in festa a Kabul, sparano in aria per celebrare la partenza degli americani

L’Afghanistan viene lasciato a se stesso, ai Talebani che giorno dopo giorno hanno preso le province del Paese fino all’entrata, senza combattere, a Kabul il giorno di ferragosto. Missione conclusa con la partenza dell’ultimo aereo cargo della U.S.A. Air Force, e con l’immagine catturata dalla telecamera a visione notturna dell’ultimo soldato americano sulla pista dell’Aeroporto di Kabul, il generale maggiore Chris Donahue. Il segretario di Stato Blinken sposta l'ambasciata Usa a Doha, in Qatar, e si dice disponibile a lavorare con i talebani "se manterranno gli impegni". Biden è nel mirino dei repubblicani, che lo accusano di aver abbandonato circa 200 cittadini Usa in Afghanistan. Oggi il presidente degli Stati Uniti parlerà al Paese. Talebani in festa a Kabul, sparano in aria per celebrare la partenza degli americani.

TALEBANI: SCONFITTA USA E' LEZIONE PER GLI ALTRI INVASORI

Festeggiamenti e anche rivendicazioni. Poche ore dopo la partenza delle ultime truppe straniere dall'Afghanistan il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, ha sottolineato “La sconfitta degli Stati Uniti è stata una "grande lezione per gli altri invasori e per la nostra generazione futura" ma è anche "Una lezione per il mondo", ha aggiunto il portavoce dalla pista dell'aeroporto di Kabul. Zabihullah Mujahid ha poi assicurato che nessuno potrà utilizzare l'Afghanistan per lanciare attacchi contro altri Paesi e distruggere la pace ''Ora l'autorità è in mano agli afghani - ha proseguito Mujahid - formeremo un governo islamico e garantiremo la sicurezza''. Ma, come a confermare che esistono due anime distinte nel Movimento degli studenti coranici, il portavoce rivolgendosi alla sua platea di uomini in tenuta da combattimento ha rivolto una raccomandazione su tutte chiedendo ai combattenti talebani di "essere gentili" con il popolo afghano "Vorrei chiedervi di stare attenti a come trattate il vostro popolo. Questa nazione ha sofferto molto. Il popolo afghano merita di essere trattato con amore. Quindi, siate gentili con loro. Noi siamo i loro servitori. Non ci siamo imposti loro".

USA, DISTRUTTI BLINDATI E DEMILITARIZZATO AREA PRIMA DI RITIRO

I soldati americani hanno distrutto blindati e reso inutilizzabili velivoli militari prima di ritirarsi completamente dall'Afghanistan, ''demilitarizzando l'area'' dell'aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul. Lo ha spiegato il generale Kenneth McKenzie, spiegando che le truppe hanno "demilitarizzato" 73 aerei, 70 veicoli tattici corazzati e 27 Humvee in modo che non venissero utilizzati dai Talebani. Un video pubblicato dal Los Angeles Times aveva mostrato i Talebani entrare in un hangar dell'aeroporto di Kabul e ispezionare gli aerei statunitensi. Gli Usa hanno anche disabilitato il loro sistema di difesa missilistico ad alta tecnologia, ha aggiunto il generale.

BIDEN PARLERA' ALLA NAZIONE NEL POMERIGGIO

La Casa Bianca fa sapere che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden parlerà questo pomeriggio alla nazione sugli ultimi sviluppi in Afghanistan e sul piano Usa per il futuro. Il comandante in capo resta nel mirino dei Repubblicani. Alcune figure di spicco dei repubblicani hanno criticato Joe Biden dopo l'annuncio della fine delle missione in Afghanistan, una "vergogna" che a loro avviso lascia circa 200 cittadini americani alla mercé dei talebani. Il presidente ha "creato un disastro, abbandonando degli americani e i nostri interessi", ha denunciato la presidente del Gran Old Party, Ronna McDaniel. "Questo prova quello che sapevamo già: Biden è incapace di servire come commander in chief, gli Stati Uniti e il mondo sono meno sicuri a causa sua", ha aggiunto.


L’ultimo aereo Usa ha lasciato Kabul. I talebani festeggiano e rivendicano, è vittoria degli afghani

OGGI SUMMIT MINISTRI INTERNO UE

Alle 13 si terrà una riunione straordinaria del Consiglio Ue Affari interni per discutere le potenziali implicazioni della situazione in Afghanistan nei settori della protezione internazionale, della migrazione e della sicurezza. Al summit saranno presenti anche i rappresentanti dei Paesi associati a Schengen: Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.








Tags: Afghanistan, Kabul, Talebani, USA

Share this story: