Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
- Roma: 74esimo anniversario della Liberazione,Presidente della Repubblica Mattarella, memoria è dovere morale, le vendette inaccettabili
- Milano: 25 aprile, almeno 70mila partecipanti alla manifestazione per commemorare la Liberazione dal nazifascismo
- Roma: 25 aprile, premier Giuseppe Conte, giorno di riscatto per gli italiani, Salvini, tranquilli il fascismo e il comunismo non tornano, Di Maio, la mafia non la combatti andando a Corleone
- Roma: caso Siri, ancora scontro nel governo, Di Maio, il sottosegretario indagato per presunta corruzione si deve dimettere, Salvini, Armando Siri resta dov'è
- Russia: vertice di Vladivostok tra il presidente russo Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un, soddisfazione su entrambi i fronti
- Sri Lanka: ministro della Salute, il bilancio degli attentati di Pasqua scende, i morti sono 253 e non 359, errore nel conteggio
- Francia: presidente Macron, gilet gialli esprimono sentimento di ingiustizia, non mi interessa candidarmi nel 2022
- Calcio: ritorno delle semifinali di Coppa Italia, in corso Atalanta-Fiorentina, chi vince affronterà la Lazio il 15 maggio
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
08 febbraio 2019

L'uomo che camminerà su Marte oggi ha cinque anni

Lo ha detto Tommaso Ghidini, capo Divisione dell'Agenzia spaziale europea

L'uomo o la donna che "per primo metterà piede sul Pianeta rosso è un bambino che oggi ha 5-6 anni". Il primo passo per portare la razza umana più in là nello spazio sarà con una base orbitante intorno alla Luna verso la fine del 2020, e poi in volo verso Marte entro la fine del 2030. Lo ha detto Tommaso Ghidini, capo Divisione strutture, meccanismi e materiali dell'Esa (Agenzia spaziale europea), all'apertura dell'anno accademico dell'università Statale di Milano. Anche se il traguardo è di là da venire, la ricerca spaziale sta già lavorando da anni per sperimentare, sulla Terra e nello spazio, le tecnologie che permetteranno all'uomo di realizzare colonie sulla Luna e Marte, e che allo stesso tempo avranno applicazione anche sulla Terra. Come ad esempio la casa lunare, che "si potrà realizzare semplicemente con una stampante in 3D, la regolite o sabbia lunare e l'energia del Sole. Dalla regolite tra l'altro si possono estrarre titanio per costruire strutture, silicio per le componenti elettroniche e dagli scarti ricavare l'ossigeno", precisa Ghidini. I lander invece, una volta usati per atterrare, saranno riciclati per stampare strumenti di plastica e acciaio. Strutture del genere, secondo Ghidini, potrebbero essere utilissime sulla Terra dopo terremoti o tsunami, o in località desertiche. Sempre nell'ottica di una colonia umana su Marte, l'Esa ha condotto dei test con sei astronauti in un ambiente simile a quello del veicolo su cui viaggeranno per 2 anni ininterrotti, simulando anche il ritardo nelle comunicazioni con la Terra, le attività e le serre.

L'uomo che camminerà su Marte oggi ha cinque anni