Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Lampedusa: caso Sea Watch, la nave ha forzato il blocco ed è ferma, da ore, davanti al porto dell'isola in attesa di far sbarcare i migranti, si attendono decisioni delle autorità
- Roma: caso Sea Watch, ira di Salvini contro il comandante della nave, questo è un atto ostile, l'Olanda si faccia carico dei migranti, schierati i carabinieri in banchina
- Roma: governo, ministro Salvini, se il Movimento 5 Stelle continua con i no, trarrò le conseguenze, ma Di Maio è persona seria
- Roma: afa e caldo africano, temperature in aumento, oggi bollino rosso in sei città, appello del ministro Salute Giulia Grillo, al pronto soccorso solo se necessario
- Francia: Notre-Dame, l'incendio dello scorso aprile causato forse da una sigaretta spenta male oppure da un cortocircuito, scartata l'ipotesi dolosa
- Manduria (Ta): anziani torturati da baby gang, altri 9 nuovi arresti, otto sono minorenni, spunta una terza vittima
- Roma: riapre dopo 246 giorni la fermata della metro A di Piazza della Repubblica, resta chiusa, invece, Barberini
- Calcio: i mondiali femminili in Francia, appuntamento su Rtl 102.5, sabato, dalle 15, per Italia-Olanda, chi vince va in semifinale
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
16 dicembre 2018

La cometa di Natale è pronta a sfiorare la Terra

Si tratta della ventesima cometa più vicina mai vista, che apparirà a una distanza record

Binocoli pronti e sguardo verso l’alto per ammirare la cometa di Natale (46P Wirtanen) che oggi raggiungerà la minima distanza dalla Terra. L’astrofisico Gianluca Masi parla di “una distanza record, per la ventesima cometa più vicina mai vista”. Il giorno migliore per ammirare la stella è proprio oggi, perché da martedì prossimo la Luna comincerà a nascondere la cometa con la sua luce, lasciandola “in chiaro” solo alla vigilia di Natale. "La cometa, visibile a occhio nudo da alcuni giorni, ha raggiunto la minima distanza dal Sole il 12 dicembre - ha spiegato Masi - e domenica 16 è alla minima distanza dalla Terra, a "soli" 11 milioni di chilometri, diventando la ventesima cometa più vicina di sempre". Fino a martedì si potrà osservarla senza troppe difficoltà, "poi – spiega l'astrofisico - la Luna si farà sempre più invadente, fino a diventare piena il 22 dicembre. Una volta che la Luna sarà in fase calante, la cometa diventerà di nuovo visibile a Natale, quando dopo il tramonto ci sarà un'ora e mezza di buio pieno: allora sarà possibile vederla mentre si allontanerà lentamente, affievolendosi".

La cometa di Natale è pronta a sfiorare la Terra