Le ondate di calore estive, arrivano i consigli su come evitarle e come difenderci

23 luglio 2021, ore 10:00 , agg. alle 19:44

Sempre più frequentemente d’estate arrivano ondate di calore che mettono a dura prova anche il nostro corpo. Come difenderci ed evitare problemi

Negli ultimi 50 anni le ondate di calore hanno rappresentato, per l’Italia, un pericolo a causa dell’aumento delle temperature, soprattutto d'estate e rappresentano una minaccia per la salute soprattutto delle persone deboli e fragili e degli anziani. Il Ministero della Salute ha stabilito un piano nazionale per prevenire gli effetti del caldo sulla salute.


I livelli d’allerta

Il Ministero della Salute ha stabilito i livelli, o bollini che caratterizzano la pericolosità delle alte temperature.

  • Livello 0 o Bollino verde, non comporta nessun tipo di rischio per la popolazione
  • Livello 1 o Bollino giallo, si tratta di uno stato di pre-allerta
  • Livello 2 o Bollino arancio quando le temperature sono elevate e le condizioni meteo possono avere effetti negativi sulla salute
  • Livello 3 o Bollino rosso, è la massima allerta per le ondate di calore che possono durare anche più giorni


Quali gli effetti delle ondate di calore sul corpo umano

Sudando, il corpo elimina circa il 75% del calore totale, ma se l’umidità è molto elevata allora l’evaporazione sarà più lenta e questo è il motivo per cui il caldo umido tipico dell’estate è percepito in maniera maggiore rispetto a quello secco. Le ondate di calore portano ad un aumento della temperatura corporea e questo può causare problemi anche agli organi vitali. Le persone più a rischio sono gli anziani e i bambini sotto i quattro anni e naturalmente le persone che soffrono di qualche disturbo.


I consigli utili per evitare le ondate di calore

Il ministero della Salute ha messo a punto un vademecum su come difendersi dalle ondate di calore. In primo luogo occorre areare la casa ed è bene farlo durante la notte e/o il mattino presto, evitando di lasciare aperte le finestre e permettere l’ingresso diretto dei raggi di sole. Altra raccomandazione è quella di mantenere fresca l'abitazione con ventilatori e condizionatori. Attenzione anche alla temperatura all’interno della casa. È bene regolare la temperatura dei condizionatori intorno a 25-27 gradi centigradi. Un livello troppo basso della temperatura casalinga rispetto a quella esterna può essere dannosa per l’organismo. L’altra indicazione importante è quella di bere molta acqua per evitare il rischio di disidratazione. Di norma almeno 2 litri di acqua al giorno. Ma attenzione all’acqua ghiacciata, può provocare una congestione. Durante le ondate di calore è meglio bandire alcolici, caffè, bevande zuccherate e gassate e preferire la frutta. Sono controindicati. Ridurre al minimo le uscite di casa, soprattutto nelle ore più calde della giornata. E se fosse indispensabile, magari si può sostare in aree verdi, o andare al supermercato, dove è sempre in funzione l’aria condizionata. Attenzione anche l’esposizione diretta al sole, può provocare il colpo di calore e l’insolazione, così come viaggiare in auto sotto il sole. Per i viaggi lunghi è meglio evitare le ore più calde della giornata e soprattutto fare abbondante scorta di acqua. La temperatura interna dell’auto può raggiungere valori molto elevati, quindi occorre evitare di lasciare i bambini in auto perché il colpo di calore nei più piccoli può verificarsi in soli 20 minuti. Un altro consiglio è quello di indossare abiti leggeri, comodi, in fibre naturali, di colore chiaro e proteggere gli occhi dai raggi del sole con un paio di occhiali e soprattutto coprire il capo. Chi fa sport deve integrare i sali minerali persi durante l’esercizio fisico. Infine per quanto riguarda l’alimentazione occorre assumere cibi adatti al caldo e prediligere una dieta composta di pasti leggeri prevalentemente a base di frutta e verdura. Non esagerare con i condimenti piccanti e preferire pesce e carni bianche.


Le ondate di calore estive, arrivano i consigli su come evitarle e come difenderci
Tags: estate, ondate di calore, salute

Share this story: