Le vacanze romane di Russel Crowe. “Il Gladiatore” celebra l’arte nella Capitale

19 luglio 2022, ore 16:11

Prima il Colosseo, definito affettuosamente “il mio vecchio ufficio”. Oggi l’attore ha fatto tappa in Vaticano e glorificato la Cappella Sistina

"Non sono sicuro che ci sia un privilegio più speciale al mondo che possedere la chiave della Cappella Sistina e vivere la sua gloria in silenzio. Così grato". Parola di Russell Crowe che in un post, corredato da molte foto del capolavoro di Michelangelo, testimonia con solennità la meraviglia che coglie tutti nella principale cappella del palazzo apostolico.

SONO AL SERVICIO DI ROMA

In un italiano imperfetto e con le foto di tutte le tappe romane di queste vacanze Russell Crowe suggella l’amore per la città eterna. L’indimenticabile gladiatore ha avuto, in effetti, il privilegio di entrare nella Cappella Sistina da solo, di godersi lo spettacolo degli affreschi e di immortalare tutto. "I'm not sure there's a more special privilege in the world than to hold the key for the Sistine Chapel and to experience it's glory in silence. So grateful. Sono al servicio di Roma". A qualche utente/romano non è sfuggito un particolare, perché se le visite private sono consentite non lo sono invece le fotografie e in un post di risposta la ramanzina è servita "Me pare però che sia più Roma al servicio tuo per adesso. Visita privata, ti lasciano fare le foto in un luogo in cui è categoricamente vietato a tutti. Non è molto giusto, don't you think? Cioè, dai, come un Commodo qualunque...brutto eh" scrive un utente. Commento pungente al quale un altro controbatte con ironia Intanto lui stava in Germania, a cavallo, a combattere per la città. Mi sembra il minimo”.

MONUMENTI E MONOPATTINO

Un turista fatto e finito Crowe. Ieri ha postato una serie di foto con la sua numerosa famiglia, figli e fidanzata, davanti al Colosseo con il simpatico commento "Ho portato i ragazzi a vedere il mio vecchio ufficio" e poi alla Fontana di Trevi che ha definito: "Uno dei miei posti preferiti nell'universo". Un gladiatore che gira per le strade della città Eterna e che si concede ai selfie dei fan.



Le vacanze romane di Russel Crowe. “Il Gladiatore” celebra l’arte nella Capitale

PAUSA TURISTICA PRIMA DEL LAVORO

Crowe nella Capitale si prepara a interpretare l'esorcista Padre Gabriele Pietro Amorth in "The Pope's esorcist" diretto da Julius Avery. Il film è ispirato alla figura del presbitero e scrittore italiano noto come l'esorcista della diocesi di Roma, scomparso nel settembre del 2016.

Tags: Cappella Sistina, Colosseo, Fontana di Trevi, Roma, Russell Crowe

Share this story: