Lega battuta, la Serie A emetterà tutti i verdetti, in caso di nuovo stop ricorso ai play off o all’algoritmo

08 giugno 2020, ore 18:00

Respinta la proposta dei club di congelare la classifica per evitare le retrocessioni, promosse in serie B Monza, Vicenza, Reggina, stop al campionato femminile.

Ha vinto Gravina

La proposta della Lega Serie A, oltre che ingiusta, aveva anche scarse possibilità di essere approvata dal Consiglio Federale. E infatti è stata bocciata, a larga maggioranza. Quello delle società si è rivelato un autogol. Perché è stata fatta una brutta figura, sapendo in partenza che c’erano poche possibilità di arrivare in porto. Il colpo di spugna caldeggiato da diversi presidenti aveva il sapore della furbata per evitare il rischio retrocessione. Come era nelle previsioni, è passata invece la linea del presidente Federale Gabriele Gravina. Nel caso in cui il campionato – che ripartirà il 20 giugno- si dovesse nuovamente fermare, verranno comunque emessi i verdetti. Il piano B è la disputa di play off e play out, il che ridurrebbe il numero di partite da disputare. Nell’ipotesi che proprio non si possa più tornare in campo, si farà ricorso a un algoritmo che modellerà la classifica estendendo fino alla fine la media punti accumulata da ogni squadra fino a quel momento. L’algoritmo non verrà utilizzato per assegnare lo scudetto; al titolo di “Campione d’Italia” si potrà arrivare solo in caso di conclusione regolare del campionato o tramite i play off. Se una squadra non rispetterà il protocollo di sicurezza contro il Covid, andrà incontro a sanzioni anche a livello sportivo, si va dai punti di penalizzazione fino all’esclusione del campionato per i casi estremi.

Le retrocessioni ci saranno  

I club di serie A in caso di stop alle partite avrebbero voluto bloccare le retrocessioni, circostanza che ovviamente non sarebbe andata bene alle società di serie B, perché di conseguenza sarebbero state cancellate anche le promozioni alla massima serie. In particolare nei giorni scorsi aveva alzato la voce Oreste Vigorito, presidente del Benevento che sta letteralmente dominando il campionato cadetto e che avrebbe visto come uno scippo la negazione della promozione. Soddisfatto Gabriele Gravina: “Non ho vinto io, ha vinto il calcio, abbiamo sempre sostenuto l'esigenza di non rimanere fuori dal calcio europeo. Abbiamo dimostrato coerenza e grande compattezza. In caso di stop abbiamo previsto un nuovo format con playoff e playout". Una formula simile verrà attuata anche in serie B: qualora il campionato dovesse interrompersi di nuovo si valuterà se ci sarà il tempo di fare i playoff (eventualmente anche con formula più breve) altrimenti si cristallizzerà la classifica e si utilizzerà l'algoritmo per emettere verdetti.


Lega battuta, la Serie A emetterà tutti i verdetti, in caso di nuovo stop ricorso ai play off o all’algoritmo

Primi verdetti in Lega Pro

A proposito di promozioni, sono ufficiali quelle delle squadre che erano in testa ai gironi della lega Pro: salgono quindi in serie B il Monza (di Silvio Berlusconi), il Vicenza e la Reggina. Gozzano, Rimini e Rieti, che erano agli ultimi posti della graduatoria, retrocedono in serie D. Play off e play out emetteranno gli altri verdetti. Altra decisione ufficiale: il campionato femminile non ripartirà, è già stato dichiarato concluso. “O giochiamo tutte o non gioca nessuno”, questa la posizione delle società che, compatte, hanno detto no a una fase finale cui avrebbero partecipato soltanto sei squadre su dodici; hanno dunque preferito chiudere la stagione, non assegnato lo scudetto alla Juventus, che era in testa alla classifica.


Tags: Algoritmo, Campionato, Covid, Gravina, Playoff, Playout, Serie A

Share this story: