Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
-
-
-
- Roma: il presidente cinese Xi Jinping, sarà oggi al Quirinale, la città è blindata, il Presidente Mattarella in vista della firma del memorandum sulla via della seta, serve trasparenza e investimenti in infrastrutture
- Milano: tentato attacco al bus degli studenti, il conducente, avevo in mente da tempo un gesto così, l'ho fatto per non far venire gli africani in Italia, volevo usare i ragazzi solo come scudo, per andare a Linate a prendere un aereo
- Milano: indagini in corso sul passato dell'autista del bus che ha ieri tentato una strage, non risultano legami con organizzazioni terroristiche islamiche
- Londra: il limite per la proroga breve per la Brexit dovrebbe essere l'11 aprile, la data entro la quale il Regno Unito potrebbe notificare la sua partecipazione alle elezioni per il Parlamento europeo.
- Roma: bufera sui Cinquestelle per inchiesta stadio Roma, indagato assessore allo Sport, Daniele Frongia, Marcello De Vito, già arrestato per la stessa vicenda, non risponde al giudice, secondo Di Maio per Frongia arriverà l'archiviazione
- Catania: caso Diciotti, il Tribunale dei ministri accoglie richiesta della Procura etnea, archiviazione per premier Conte, vicepremier Di Maio e ministro Toninelli.
- Castelvetrano (Tp): scoperta una loggia massonica segreta, 27 in manette, ci sono anche l'ex presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana e tre agenti di polizia
- Calcio: Uefa,i 20mila euro di multa a Cristiano Ronaldo per il gestaccio al termine di Juventus-Atletico Madrid, nessuna squalifica in Champions League.
- Calcio: caso Icardi, il centravanti è tornato ad allenarsi, dopo cinque settimane, con i compagni dell'Inter ad Appiano Gentile, per il momento società e calciatore proseguono insieme
- Calcio: qualificazioni europee, sabato a Udine si comincia con Italia-Finlandia, verso il tutto esaurito, Chiesa assente per un infortunio, Florenzi in dubbio
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
19 febbraio 2019

Legambiente, tracce di pesticidi in un terzo della frutta italiana

I valori fuorilegge sono solo nell'1,3% ma, secondo il report, il problema riguarda il fatto che in molti prodotti si trovano residui di più sostanze​

Un terzo della frutta e verdura italiane presenta tracce di pesticidi, anche se entro i limiti di legge: gli altri due terzi non ne presentano. Solo l'1,3% dell'ortofrutta italiana tuttavia è fuorilegge per eccesso di pesticidi, una percentuale stabile da dieci anni: meglio dell'ortofrutta che viene dall'estero, che è irregolare quasi nel 4% dei casi. L'agricoltura biologica risulta praticamente sempre in regola e senza residui di pesticidi. Sono i dati più importanti che emergono dal rapporto annuale di Legambiente "Stop pesticidi", presentato stamani a Roma. Ma il problema, scrive Legambiente, è che in molti prodotti si trovano residui di piu' sostanze (multiresiduo). Se nessuna di queste sostanze singolarmente supera i limiti di legge, per la legislazione europea il prodotto è a norma. Ma, si legge nel rapporto, "è noto da anni che le interazioni di più e diversi principi attivi tra loro possano provocare effetti additivi o addirittura sinergici a scapito dell'organismo umano". La frutta è la categoria dove si trovano più residui. E' privo di tracce di pesticidi solo il 36% dei campioni analizzati, mentre l'1,7% è irregolare e oltre il 60%, nonostante sia considerato regolare, presenta uno o più residui chimici. Per la verdura, il 64% dei campioni risulta senza alcun residuo. Tuttavia si riscontrano significative percentuali di irregolarità in alcuni prodotti, come l'8% di peperoni, il 5% degli ortaggi da fusto e oltre il 2% dei legumi, rispetto alla media degli irregolari per gli ortaggi (1,8%). In un peperone proveniente dalla Cina sono stati trovati residui di 25 sostanze diverse, anche se tutte sotto i limiti di legge.

Legambiente, tracce di pesticidi in un terzo della frutta italiana