Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Londra: Brexit, Teresa May annuncia le dimissioni
-
-
- Roma: oggi ultimo giorno di campagna elettorale per le elezioni europee, si vota domenica, Salvini a Rtl 102.5, la Lega sarà il primo partito
- Milano: il ministro dell'Interno Salvini a Rtl 102.5, voglio portare al 15% le tasse in Italia, ma l'Europa dice no, bisogna cambiare regole e vincoli con Bruxelles
- Milano: Matteo Salvini a Rtl 102.5, la norma sull'abuso d'ufficio va cambiata, altrimenti l'Italia si blocca, Di Maio ribadisce il suo No
- Lamezia Terme (CZ): arrestato maestro d'asilo di 64 anni, accusato di violenza sessuale su minori
- Roma: in corso dall'alba un blitz delle forze dell’ordine contro il clan Casamonica nella periferia della capitale, perquisizioni e arresti
- Lampedusa: nuovo sbarco di migranti all'alba, arrivate 57 persone partite dalla Libia
- Usa: Trump, il caso Huawei potrebbe essere risolto nell'ambito degli accordi commerciali con la Cina, Amazon Giappone blocca la vendita diretta di prodotti Huawei
- Torino: gravi le condizioni della bimba nata con un cesareo d'urgenza, dopo che la madre era stata investita da un pirata della strada
- Usa: Julian Assange incriminato, nei confronti del fondatore di Wikileaks presentati ben 17 capi d'accusa
- Usa: abusi sessuali a Hollywood, il produttore Harvey Weinstein verso un patteggiamento da 44 milioni di dollari
- Calcio: Maurizio Sarri di nuovo in pole position per la Juventus, Marcello Lippi intanto torna alla nazionale cinese
- Ciclismo: Giro d'Italia, oggi la 13esima tappa con arrivo in salita a Ceresole Reale, in maglia rosa lo sloveno Polanc
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
16 maggio 2019

Liste d'attesa, nel pubblico 60 giorni, nel privato 7

E' quanto emerge da un report Cgil, nel 50% dei casi l'intramoenia costa più del privato

Da una radiografia a una per visita oculistica, per ottenere una prestazione nella sanità pubblica si attendono in media a 60 giorni a fronte di 7 nel privato, anche se il confronto tra regioni mostra un "evidente divario". Allo stesso tempo le strutture pubbliche diventano meno competitive dal punto di vista dei costi, e questo porta a un aumento della spesa di tasca propria per curarsi. A fare il punto è il rapporto della Cgil Funzione Pubblica su 'Tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei Sistemi Sanitari Regionali' presentato oggi a Roma. Quello a cui assistiamo, commenta la segretaria FP Cgil Serena Sorrentino, è "l'effetto di un progressivo definanziamento del Servizio Sanitario Nazionale". Lo studio, elaborato da CREA Sanità, prende in considerazione 11 prestazioni senza indicazione di urgenza, erogate da 8 regioni. "La regione che eccelle" è l'Emilia Romagna con una media di 30 giorni di attesa per una visita medica attraverso il Sistema Sanitario Nazionale, per ultima troviamo le Marche con una media di 110 giorni per una visita nel pubblico. Un "dato sconcertante" riguarda poi i costi. Dall'ecografia al cuore alla gastroscopia, "circa la metà delle prestazioni mediche prese in considerazione hanno un costo inferiore nel privato piuttosto che in intramoenia", ovvero eseguite dai medici di ospedale in regime di libera professione. "Nonostante le liste d'attesa rappresentino uno dei problemi maggiori per i cittadini, negli ultimi dieci anni non si sono mai ridotte, e per qualche prestazione sono persino aumentate", spiega Federico Spandonaro, direttore del Crea Sanità. Quello che emerge, prosegue, "è un problema di equità nell'accesso alle cure: perché laddove c'è più attesa, c'è la tendenza ad andare di più sul privato e spendere di tasca propria per quello che dovrebbe essere garantito".

Liste d'attesa, nel pubblico 60 giorni, nel privato 7