Liz Truss, non posso portare a termine il mio mandato, si dimette la premier britannica

20 ottobre 2022, ore 16:30

Lascia la guida del Partito conservatore, entro una settimana sarà scelto il nuovo primo ministro del Regno Unito

Liz Truss si è dimessa da leader del Partito conservatore britannico. Rimarrà premier solo fino a quando non sarà scelto il suo successore. L'annuncio in una breve dichiarazione rilasciata a Downing Street. Il voto per decidere il nuovo premier del Regno Unito si terrà entro la prossima settimana. Il leader dell'opposizione, il laburista Keir Starmer, ha chiesto elezioni immediate . "Il Partito conservatore ha dimostrato di non avere più un mandato per governare. Dopo 12 anni di fallimento dei Tory, il popolo britannico merita molto di meglio di questa porta girevole del caos", ha dichiarato Starmer. Liz Truss, nata 47 anni fa a Oxford, figlia di un professore di matematica e di un'infermiera, è stata in carica per soli 45 giorni, il mandato più breve della storia britannica. Secondo i bookmaker Rishi Sunak potrebbe essere il prossimo primo ministro.


Liz Truss getta la spugna

La premier britannica, Liz Truss, ha annunciato le sue dimissioni con un breve discorso pronunciato a Downing Street. "Sono entrata in carica in un momento di grande instabilità economica e internazionale. Le famiglie e le imprese erano preoccupate su come pagare le bollette. La guerra illegale di Putin in Ucraina minaccia la sicurezza di tutto il nostro continente. E il nostro Paese era stato frenato per troppo tempo dalla bassa crescita economica. Sono stata eletta dal Partito conservatore con il mandato di cambiare questa situazione. Abbiamo lavorato sulle bollette dell'energia e sul taglio dell'assicurazione nazionale. E abbiamo definito una visione per un'economia a bassa crescita fiscale e ad alta crescita, che sfrutterebbe le libertà della Brexit. Riconosco però, data la situazione, di non poter realizzare il mandato per cui sono stata eletta dal Partito conservatore. Ho quindi parlato con Sua Maestà il Re per informarlo che mi dimetto da Leader del Partito Conservatore. Questa mattina ho incontrato il presidente del Comitato 1922, Sir Graham Brady. Abbiamo concordato che ci saranno elezioni per la leadership da completare la prossima settimana. Ciò consentirà di rimanere sulla strada per realizzare i nostri piani fiscali e mantenere la stabilità economica e la sicurezza nazionale del nostro paese. Rimarrò Primo Ministro fino a quando non sarà scelto un successore."


Partito conservatore nel caos 

Il mandato di Liz Truss è iniziato il 6 settembre all'ombra della morte della Regina Elisabetta, deceduta due giorni dopo averle conferito l'incarico da premier. Primo passo falso, il minibudget ultra conservatore del 23 settembre, con tagli alle tasse dei più ricchi, revocato il 3 ottobre. Il 14 ottobre le dimissioni del cancelliere dello Scacchiere, Kwasi Kwarteng, stretto alleato di Liz Truss. Ieri stessa sorte per il ministro dell'Interno Suella Braveman. Ora il Partito conservatore, che aveva sacrificato il premier Boris Johnson, è nel caos.


Liz Truss, non posso portare a termine il mio mandato, si dimette la premier britannica
Tags: Agenzia Fotogramma, Dimissioni, Gran Bretagna, Liz Truss, Partito conservatore, premier britannico

Share this story: