Londra alza allerta covid da sabato, divieto riunioni in casa con amici

15 ottobre 2020, ore 11:50

Nuove restrizioni imposte dal premier britannico Boris Johnson

A partire dalla mezzanotte di venerdì Londra passerà al Livello 2 (su 3) di allarme e per 9 milioni di persone scatteranno nuove misure restrittive, per contenere i contagi da coronavirus. La decisione è stata confermata dal sindaco Sadiq Khan. I londinesi si apprestano ad affrontare un "inverno difficile", ha detto Khan, "nessuno vuole le restrizioni, ma sono necessarie".  La misura prevede il divieto di riunioni in casa con amici. In base al nuovo sistema a tre livelli di allarme - medio, alto e molto alto - introdotto nei giorni scorsi dal governo Johnson, oltre al mantenimento della 'Regola del sei', in vigore sia per gli incontri nelle abitazioni che nei giardini privati, sono previste per i londinesi una serie di ulteriori misure di contenimento. Le attività lavorative e commerciali potranno continuare ad operare, ma nel rispetto delle regole di sicurezza anti Covid, mentre rimangono chiusi discoteche e altri locali simili. Per gli esercizi commerciali che vendono cibo e alcolici per il consumo all'interno dei propri locali è imposta la chiusura tra le 22 e le 5, mentre per le attività takeaway è consentita la vendita anche dopo le 22, anche con servizio di consegna. Scuole, università e luoghi di culto rimangono aperti, così come continuano ad essere consentiti matrimoni e funerali, ma con un limite al numero dei partecipanti. E' inoltre raccomandato di evitare spostamenti inutili, evitare i trasporti pubblici e le ore di punta. Londra ha registrato ieri 1.722 nuovi casi di coronavirus, con un tasso di infezione di oltre 730 ogni 100.000 abitanti.
Londra alza allerta covid da sabato, divieto riunioni in casa con amici
Tags: Boris Johnson, coronavirus, Londra

Share this story: