Lorenzo Fragola, rinascere con un (gran) bell'album Zero Gravity

09 marzo 2016, ore 16:00 , agg. alle 16:10

Sound moderno, scrittura più matura il cantautore si racconta a RTL.it

Dimenticate il Lorenzo Fragola di "1995" e un po' anche il sanremese "Infinite Volte" perché "Zero Gravity" (in uscita l'11 marzo) è un album diverso dal passato del vincitore di "X Factor 8". Sound moderni, omaggi anche dichiarati ai Coldplay e Avicii (con qualche sorpresa che si riallaccia al sound di The Weeknd), scrittura più matura grazie anche al supporto di autori come Cogliati, Faini, Federica Abbate, Ermal Meta, Tony Maiello, Virginio e Coez, la produzione di Fabrizio Ferraguzzo ma anche al team Sony capitanato da Pico Cibelli. Lorenzo Fragola ha sperimentato e osato e il risultato è un album di consapevole, ben prodotto e di ottima fattura. "Questo è un disco totalmente nuovo con diversi mondi musicali, è un album fatto in libertà", ha raccontato il cantautore a RTL.it
Lorenzo Fragola, rinascere con un (gran) bell'album "Zero Gravity"
Cos'è successo da "1995" a "Zero Gravity"?
La consapevolezza di sapere quello che voglio. Chiamare con me autori anche diversi dal mio mondo per costruire insieme un percorso.

Qual è stato il punto di svolta?
Il grande successo di # fuori c'è il sole. In quel momento sono anche un po' andato in crisi perché c'era chi mi accusava di non essere profondo, di essere frivolo. Altri invece apprezzavano la mia sincerità e il mio essere genuino. Ma la verità è che quella canzone è nata assieme ad alcuni miei amici in un momento sereno e goliardico.

Era il periodo dei tuoi capelli biondi, giusto?
Sì e l'ho fatto apposta perché volevo capire l'attenzione della gente su cosa si focalizzava. E infatti se ne è parlato molto dei miei capelli.

Poi cosa è successo?

Ho accolto con serenità quel successo e ho deciso di andare avanti, esplorare nuovi mondi. Ho scritto un sacco di cose, mi sono confrontato con alcuni autori anche duramente...

Con chi hai avuto accese discussioni?
Con Ermal Meta ad esempio ma tutte costruttive. Lui è un grandissimo talento e ci siamo scontrati parecchio ma credo che alla fine il nostro scambio sia stato fruttuoso e sono venute fuori delle canzoni molto belle. Sono davvero contento di aver potuto lavorare con lui.

Non c'è solo l'amore in questo album ma c'è anche un tuo lato sexy in "Scarlett Johansson"...
Proprio questa è una delle canzoni create con Ermal. Bè non esiste solo il Lorenzo romantico, c'è anche il ragazzo che ama la sensualità e il sesso perché no? Sai, quello che volevo davvero con questo album è raccontarmi senza filtri e dimostrarmi per quello che sono. Ossia un ragazzo normalissimo...

In cosa consiste la tua normalità oggi?
Ho imparato ad apprezzare le piccole cose, le cose semplici come stare a casa a guardare un film, la consapevolezza di fare un bellissimo lavoro, condividere i momenti speciali con chi mi sta accanto.

E' per questo che a Sanremo 2016 hai voluto trasmettere una immagine serena?
Anche. Non ho voluto strafare, ho voluto che la mia musica andasse avanti sia per "Infinite Volte" che per "La donna cannone". Per quest'ultimo capolavoro di De Gregori - che ringrazio ancora per le belle parole spese per me a RTL 102.5 - ho volutamente lasciato l'arrangiamento quasi come l'originale perché volevo comunicare la mia emozione nel cantare quelle parole così belle.

Qual è il tuo prossimo obbiettivo?
Accompagnare chi mi ascolta verso il nuovo Lorenzo Fragola, verso un mondo positivo, nuovo e lontano.

TRACKLIST ZERO GRAVITY 1 Infinite volte 2 Parlami 3 Con le mani 4 D’improvviso 5 Luce che entra 6 Weird 7 Qualsiasi cosa, tutto 8 Sospeso 9 Scarlett Johansson 10 Dire di no 11 Zero Gravity 12 Gravity 13 Land 14 La donna cannone (cover di Francesco De Gregori)
Lorenzo Fragola - D'improvviso - Zero Gravity

Tags: LORENZO FRAGOLA

Share this story: