“Lucio Dalla mi scrisse un messaggio prima di morire”: la confessione di Pierdavide Carone

03 novembre 2021, ore 10:00

Su RTL102.5 News, a Trends&Celebrities, Carone ricorda il Festival di Sanremo a cui prese parte da protagonista e la finale di Amici. Poi il nuovo lavoro musicale

Nella sua vita c'è sicuramente Amici di Maria De Filippi, dove viene ricordato come enfant prodige. Poi arriva l’incontro con Franco Battiato, quel giorno Pierdavide Carone non lo dimentica. “Solo dopo ho capito la grandezza del musicista che avevo davanti a me”, precisa Carone ad RTL102.5 News durante Trends&Celebrities con Francesco Fredella e Simone Palmieri.

Poi Carone racconta un messaggio ricevuto da Lucio Dalla poco prima che morisse. “Avevo paura di rovinare la figura di un artista dalla carriera straordinaria, non tanto del Festival in sé. Di Lucio conservo l’ultimo messaggio che mi ha mandato. Due giorni prima di morire, mi scrisse: ‘Non preoccuparti di cosa ti possono dire, tu sei destinato a fare grandi cose nella musica. Fidati, tranquillo e vai avanti'”, continua. Carone e Dalla arrivano a Sanremo nel 2012 classificandosi al quinto posto con il brano Nanì (un vero capolavoro).


UN LOCKDOWN PROFICUO PER FARE MUSICA

Pierdavide Carone non si ferma mai ed anche durante il Lockdown si mette a scrivere canzoni. “Mi sono trovato con un disco pronto e sono stato costretto a fare slittare la sua data di uscita. Mi sono ritrovato inoltre con tanto tempo libero che non credevo di avere, così ho potuto scrivere tre volte tanto. Casomai dovesse arrivare l’incubo del foglio bianco, ho già messo fieno in cascina e ho la cassaforte piena di brani“, racconta nella lunga intervista.


“NON TROVO PIÙ IL MICROFONO DELLA FINALE DI AMICI”

La carriera di Pierdavide Carone è scandita, sicuramente, da tante tappe. Ma è impossibile dimenticare il suo arrivo ad Amici di Maria De Filippi. E, a proposito del talent, svela di aver perso il microfono della finale di Amici. “Non lo trovo più, fra i tanti traslochi chissà che fine ha fatto”, dice. “Vinsi il Festival di Sanremo in tv… Fui io a scrivere ‘Per tutte le volte che’, con cui Valerio Scanu trionfò nel 2010. Adesso si pensa a Sanremo 2022: sarà il festival della ripartenza, in cui ci sarà spazio per lo spazio, visto che anche i giornalisti non riuscivano a vedere gli artisti nel 2021”.

Adesso, Carone è impegnato con il suo nuovo album che s’intitola Casa. “E’ tra i miei dischi il più introspettivo, quello in cui ho preso la telecamera e l’ho puntata verso di me. Rispetto ai dischi precedenti sono stato più audace nel mettermi a nudo, è stata una sorta di terapia d’urto, che è piaciuta anche al pubblico”, conclude.


“Lucio Dalla mi scrisse un messaggio prima di morire”: la confessione di Pierdavide Carone
Pierdavide Carone: "L'ultimo messaggio di Lucio Dalla e l'incontro con Franco Battiato"
Tags: Pierdavide Carone, Rtl 102.5

Share this story: