Madre di una delle vittime di Manchester contro Eminem

05 dicembre 2018, ore 18:00

"E' un vile", lo accusa la donna dopo che il rapper ha pubblicato un freestyle in cui canta alcuni discussi versi in cui fa riferimento all'attentato

Eminem è stato attaccato dalla madre di una delle vittime dell'attacco terroristico al concerto di Ariana Grande a Manchester. Il motivo di questa critica è riferito al fatto che il rapper ha recentemente pubblicato "Kick Off", un freestyle in cui, nei primi versi, parla proprio dell'attentato. "Come un regime islamico, un jihadista estremista radicale", canta nel pezzo, "un attentatore suicida che vede / Ariana Grande che canta la sua ultima canzone della serata / E mentre il pubblico dal dannato concerto se ne sta andando / Fa detonare il dispositivo legato all'addome". 
Madre di una delle vittime di Manchester contro Eminem
Ora Charlotte Hodgson, la cui figlia quindicenne Olivia Campbell-Hardy è morta nell'attentato, ha definito "irrispettose" le parole del rapper. "Non pensavo che nessuno potesse fare una cosa del genere ed essere così irrispettoso verso tutti noi. È un vile per averlo fatto ", ha detto al Manchester Evening News. "Perché qualcuno dovrebbe paragonarsi con un jihadista o un attentatore? Penso che abbia bisogno di aiuto se si vede così". Parlando delle conseguenze della perdita di sua figlia nell'esplosione mortale che ha ucciso 22 persone dopo la performance di Ariana Grande, ha aggiunto: "Mi uccide ogni giorno. Olivia avrebbe compiuto 17 anni lo scorso 28 novembre e abbiamo organizzato una piccola festa per lei e alzato un bicchiere, ma non è la stessa cosa".

Share this story: