Manovra, Conte, oggi chiudiamo, e Di Maio rilancia su partite IVA

 30 ottobre 2019

Dalla bozza del testo "spese sanitarie detraibili solo con pagamenti digitali, tassa su cartine e filtri per le sigarette, stretta su camion e pullman inquinanti"

Si cerca la quadra definitiva sulla legge di bilancio, dalle novità che filtrano dal vertice di maggioranza a Palazzo Chigi la nuova tornata di spending review e la tassa su cartine e filtri per le sigarette. Ma anche una stretta su camion e pullman inquinanti, come lo stop alle detrazioni delle spese sanitarie per chi paga in contanti. In mattinata il premier Giuseppe Conte ha assicurato "Oggi continuiamo con la manovra, la stiamo costruendo su meno tasse, meno burocrazia, meno evasione, e allo stesso tempo più soldi a famiglie, lavoratori e imprese". Sul tavolo della trattativa c'è la questione Partite Iva, il Movimento 5 stelle punta a mantenere inalterata la flat tax al 15% introdotta quando erano al governo con la Lega. Quanto alla proposta di Di Maio di trasferire fondi per 8 milioni stanziati per Radio Radicale ai terremotati Pd e Italia Viva si sono opposti. Sullo sfondo resta la questione alleanze, Di Maio ha replicato a Zingaretti "non ci sono i presupposti".
Manovra, Conte, oggi chiudiamo, e Di Maio rilancia su partite IVA

Share this story: