Manovra, Salvini, se non c'è il taglio delle tasse, o me o Tria

 26 luglio 2019

Ultimatum del leader della Lega sulla flat tax, il premier Conte all’Unione Europea: “Basta austerità”

Rischia di avere breve durata la tregua sancita tra le due anime del governo. Il nuovo fronte di scontro è la manovra economica. Il leader della Lega Matteo Salvini vuole la flat tax e minaccia il ministro dell’economia Giovanni Tria se non la si fa: “O io o lui”, tuona il vicepremier del Carroccio. Ma per il suo collega e leader 5S Luigi Di Maio si devono trovare le coperture, per un intervento di circa 10 miliardi. Da parte sua il premier Giuseppe Conte invece si muove con prudenza e guarda all’Europa, a cui chiede la fine dell’austerità. Intanto dai mercati finanziari arrivano segnali preoccupanti. Per l’agenzia di rating Standard&Poors, l’Italia rischia di fare la fine delle Grecia, se non segue una politica ortodossa di riforme e risanamento dei conti pubblici. Nel frattempo sulle ipotesi invece di nuovi equilibri politici, il Partito Democratico chiude la porta a una possibile alleanza con i cinque stelle. Mentre gli iscritti del movimento cinque stelle hanno approvato, con il voto online, le modifiche alla riorganizzazione del partito compresa la novità del “mandato zero”, per consiglieri comunali e provinciali.
Manovra, Salvini, se non c'è il taglio delle tasse, o me o Tria

Share this story: