Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Novara: bimbo di due anni morto, la Procura ha disposto il fermo della madre e del compagno della donna
-
-
- Roma: elezioni europee, oggi giornata di silenzio elettorale, domani si vota dalle 7.00 alle 23.00
- Gb: dimissioni premier May, il ministro della Sanità Hancock si candida a leadership partito conservatore
- Giappone: Donald Trump è a Tokyo per una visita di 4 giorni, incontrerà anche l'imperatore Naruhito
- Usa: muro al confine con Messico, schiaffo a Trump, giudice federale blocca parzialmente la costruzione
- Libia: scontri armati a Tripoli, Onu, è salito a 82.300 il numero degli sfollati dall'inizio di aprile
- Venezuela: rivolta in un carcere di Caracas, pesanti scontri tra detenuti e polizia, il bilancio è di 30 morti
- Mestre (Ve): Cgia, l'Inps e l'Inail pagano le imprese in ritardo e lo fa anche metà dei ministeri
- Roma: scavi sotto al Campidoglio, trovata testa in marmo di età imperiale, forse raffigurazione di Dioniso
- Cinema: Festival di Cannes, questa sera in programma la cerimonia di premiazione, Almodovar favorito
- Calcio: serie A, oggi ultima giornata del campionato, alle 18 Frosinone-Chievo, alle 20.30 Bologna-Napoli
- Calcio: New York Times, la Fiorentina sarebbe stata ceduta al miliardario Rocco Commisso
- F1: Gran Premio di Monaco, oggi in programma a Montecarlo le qualifiche, favorite le Mercedes
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
16 marzo 2019

Marte, la Nasa vuole una donna per il primo sbarco

La prima passeggiata spaziale di sole donne è, invece, in programma per il 29 marzo

Potrebbe essere di una donna la prima impronta umana su Marte, e al femminile anche il ritorno sulla Luna. Lo ha detto l’amministratore capo della Nasa, Jim Bridenstine, parlando del futuro dell’esplorazione spaziale con il sito ‘ScienceFriday’. “Non vediamo l’ora di vedere la prima donna sulla Luna”, ha aggiunto Bridenstine. Nell’intervista il numero uno dell’agenzia spaziale Usa ha ricordato anche l’avvicinarsi della prima passeggiata spaziale di sole donne, in programma il 29 marzo all’esterno della Stazione Spaziale Internazionale (Iss). Proprio pochi giorni fa la Nasa ha annunciato la sua intenzione di sbarcare nuovamente sulla Luna. Stavolta, però, per restarci. Bridenstine, forte di un budget di 21 miliardi di dollari destinato alla Nasa dal governo federale Usa per il 2020, ha annunciato le prossime tappe dell’esplorazione di Luna e Marte, col programma #Moon2Mars. La Nasa, insieme alle agenzie spaziali di Europa, Canada, Giappone e Russia, e con l’aiuto dei privati, costruirà una stazione spaziale in orbita attorno alla Luna. Si chiamerà Gateway, cioè porta, perché nelle intenzioni dell’agenzia spaziale Usa sarà un avamposto per compiere “un altro balzo in avanti, quello su Marte”, ha precisato Bridenstine. E a compiere questo balzo potrebbe essere una donna. La prima a volare nello spazio è stata la cosmonauta sovietica Valentina Tereškova, che nel giugno del 1963 ha effettuato 49 orbite terrestri nel corso di quasi tre giorni di missione.

Marte, la Nasa vuole una donna per il primo sbarco