Mascherine FFP2 a 75 centesimi l’una. Riflettori sulla scuola e sui lavoratori

03 gennaio 2022, ore 15:29 , agg. alle 18:39

Arriva, come da decreto di Natale, il prezzo calmierato per i dispositivi di protezione monouso. Al centro del dibattito politico la scuola, ed è attesa per il cdm di mercoledì

Costeranno meno di un euro, esattamente 75 centesimi l’una dopo l’accordo stretto tra la Struttura Commissariale e le farmacie. Le mascherine FFP2, che garantiscono più protezione grazie alla maggiore capacità filtrante in entrata, sono obbligatorie in tutti i luoghi chiusi, mezzi pubblici compresi. Tra 7 giorni si tornerà in classe, le FFP2 saranno distribuite agli insegnanti, ma non a tutto il personale scolastico come chiesto da sindacati e presidi. I pediatri lanciano l’allarme “un contagio su quattro, il 24%, riguarda nell'ultima settimana la fascia di età under 20. In un mese i ricoverati sono aumentati di quasi 800". Per il governatore della Campania De Luca andrebbe rinviata la ripresa delle lezioni. Dopodomani intanto consiglio dei ministri, il sottosegretario Costa dice “Prevedo l’estensione del super Green Pass per tutti i lavoratori”. L’Istituto superiore di Sanità conferma, dall’analisi delle acque reflue, un forte incremento di Omicron dal 5 al 25 dicembre. I numeri quotidiani certificano oltre 58mila nuovi casi, 140 decessi e un tasso al 15,2%.

FIGLIUOLO, ACCORDO CON FARMACISTI, FFP2 A 0,75 EURO

La struttura commissariale, d'accordo con il ministero della Salute e l'Ordine dei farmacisti, ha raggiunto un accordo con le associazioni di categoria Federfarma, Assofarm e Farmacie unite per la vendita delle mascherine Ffp2 al prezzo calmierato di 0,75 euro ciascuna. L'accordo, come rende noto l'ufficio del commissario Francesco Paolo Figliuolo, sarà siglato a breve e le adesioni sottoscritte attraverso il sistema tessera sanitaria.

GOVERNO, NON SLITTA RIENTRO A SCUOLA, IN CLASSE IL 10 GENNAIO

Non ci sarà alcuno slittamento e le date di ripartenza delle scuole restano quelle previste dal calendario. E' quanto si apprende da fonti di governo. Il ritorno in classe è previsto tra il 7 e il 10 gennaio. Per il rinvio di 20-30 giorni si era espresso il presidente della Campania De Luca, mentre il governatore del Veneto Zaia ha annunciato una proposta al tavolo nazionale per modificare la quarantena degli studenti. No dei presidi all'ipotesi di Dad solo per gli alunni non vaccinati perchè 'discriminatoria' e la richiesta di organizzare hub riservati ai ragazzi per i test.

PEDIATRI, UN CASO SU 4 UNDER 20, IN UN MESE +800 RICOVERI

Circa un contagio su quattro, il 24%, riguarda nell'ultima settimana la fascia di età under 20. In un mese i ricoverati tra gli under 19 sono aumentati di quasi 800, 791 per la precisione, passando da 8632 a 9423. A pochi giorni dalla riapertura delle scuole i dati che derivano dai recenti report dell'Iss, L’Istituto Superiore di Sanità, l'ultimo precisamente del 31 dicembre, e che preoccupano i pediatri italiani, che tramite la presidente della Società italiana di pediatria Annamaria Staiano, evidenziano che "i contagi stanno aumentando notevolmente". Al momento poi i vaccini non decollano: 340mila prime dosi su 3 milioni di bimbi, dopo l’apertura della campagna di vaccinazione nella fascia 5-11 anni.

COSTA, SI ARRIVERA' A SUPER GREEN PASS PER TUTTI I LAVORATORI

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, a Fuori Tg, su Rai Tre, in previsione del consiglio dei ministri del 5 gennaio sottolinea "L'estensione del super green pass sui luoghi di lavoro può aiutare a convincere una parte dei 5 milioni di non vaccinati". In merito, "c'è un confronto aperto nella maggioranza ma confido che anche stavolta il premier saprà trovare una sintesi e prevedo si arrivi a un'estensione del super green pass". Anche perchè "dobbiamo risolvere una serie di contraddizioni che oggi ci sono, come il fatto che chi va a prendere un caffè viene chiesto il super green pass ma a chi lavora nello stesso esercizio no".

COVID, NAVE CROCIERA CON 150 PASSEGGERI POSITIVI A GENOVA

Circa 150 passeggeri della nave da crociera Msc Grandiosa arrivata stamani alle 8 in porto a Genova proveniente da Marsiglia sono risultati positivi ai tamponi effettuati a bordo prima dello sbarco. La maggior parte di loro è italiana e sono state avviate le procedure per il rientro a casa su mezzi protetti a carico della società armatrice. Gli stranieri saranno ospitati in una Rsa a Genova.

Mascherine FFP2 a 75 centesimi l’una. Riflettori sulla scuola e sui lavoratori
Tags: Commissario Figliuolo, Farmacie, FFP2, Mascherine, Scuola, Super Green pass

Share this story: