Max Gazzè in collegamento su RTL 102.5, "Spero di tornare presto in studio con i miei musicisti per registrare il disco"

13 maggio 2020, ore 18:49
agg. 15 maggio 2020, ore 11:21

Il cantautore romano ha raccontato la sua vita in quarantena passata a sperimentare con i suoni ed ha ricordato alcune tappe importanti della sua carriera

Max Gazzè è uno dei cantautori più importanti del panorama italiano e non poteva mancare tra gli ospiti che sono intervenuti in questo periodo su RTL 102.5. Nonostante il distanziamento sociale, è stato un po’ come avere veramente Gazzè in studio, visto che è stato collegato per un’ora in diretta in videochiamata. Il cantautore ha, così, risposto alle domande degli ascoltatori che hanno potuto seguirlo in Radiovisione.

"A me piace registrare con i miei musicisti"

Non sono uno che si radica nelle abitudini”, ha raccontato Gazzè parlando di quest’ultimo periodo, “mi piace cambiare abitudini e modi di vivere. Certo, questo modo di vivere è stato forzato. Quando sai che potresti fare delle cose e non le fai, senti un po’ il peso dell’arresto domiciliare”. Tanti i progetti in cantiere per Max, che come tutti, ha dovuto interrompere a causa del coronavirus. “Dovevo preparare un disco, andare in studio, ma sono stato bloccato. A me piace registrare con i musicisti con cui suono da anni. Per quanto sia interessante fare una pre-produzione da casa, poi il vero succo dell’armonia musicale esce fuori quando si suona insieme. Spero quanto prima di recuperare questo salto quantico di tre mesi”.

La vita in quarantena

Nel corso di questo lockdown, però, Max Gazzè non è stato certo con le mani in mano. “Non sto componendo tante canzoni ma sto comunque lavorando con la musica”, ha raccontato. “Sto a casa a sperimentare nei miei archibugi musicali, sintetizzatori vari. Sto alimentando la mia passione per la ricerca dei suoni, faccio varie sperimentazioni con i suoni”. E poi, ovviamente, c’è il tempo da dedicare alla famiglia e agli hobby, soprattutto la fotografia subacquea: “Mi manca, ma per fortuna ho fatto una bella scorpacciata prima che chiudessero tutto. Nell’autunno scorso ho fatto un bel giro tra Indonesia, Maldive, Filippine e ho scattato una cosa come 3200 foto. Adesso devo fare un po’ di post-produzione. Un giorno mi ci metterò al lavoro e poi le pubblicherò”.

Max Gazzè in collegamento su RTL 102.5, "Spero di tornare presto in studio con i miei musicisti per registrare il disco"

L'esperienza di "Basilicata coast to coast"

Durante l’ora passata in compagnia di Max Gazzè, c’è stato spazio anche per ricordare alcune importanti esperienze che hanno segnato la sua carriera. A partire dalla partecipazione al film “Basilicata Coast to Coast”, realizzato nel 2010 e diretta da Rocco Papaleo, in cui Gazzè ha interpretato un contrabbassista diventato taciturno dopo la morte della sua donna amata. “È stata un’esperienza bellissima”, racconta Max. “A parte le terre meravigliose e l’incredibile varietà del paesaggio lucano, il clima che si respirava sul set era magnifico. Eravamo in sintonia con tutta la crew. Rocco è stato bravo a far uscire nel film la stessa armonia che si percepiva quando si spegnevano le telecamere”.

In Sud Sudan con Niccolò Fabi e Daniele Silvestri

Un’altra tappa fondamentale nella carriera e nella vita di Max Gazzè è stata quando, insieme a Niccolò Fabi e Daniele Silvestri, ha intrapreso un viaggio in Sud Sudan con l’Ong Medici con l’Africa Cuamm. “È stata un’esperienza che mi ha segnato profondamente”, racconta Max Gazzè, “soprattutto avere a che fare con la determinazione di certe persone che sono veramente schierate in prima linea, che operano in condizioni estreme. Al termine di questo percorso abbiamo scritto insieme una canzone che si chiama “Life is sweet” proprio ispirandoci a quell’esperienza”. 

"Speriamo di tornare presto a essere Very Normal"

Al termine dell’ora trascorsa insieme, Max Gazzè ci ha lasciato con una promessa e con un augurio. “Appena finisce questo lockdown ci rivediamo con la band, ci rimettiamo insieme e registriamo il disco. Non vedo l’ora di iniziare. L’augurio che faccio a tutti gli ascoltatori di RTL 102.5 è quello di tornare ad essere presto Very Normal”.


Max Gazzè in collegamento su RTL 102.5: L’augurio è quello di tornare presto a essere “Very Normal”

«Mi è mancato – ha detto Max Gazzè - il contatto con le persone, il suonare insieme, il preparare progetti». «Dovevo preparare un disco e andare in studio di registrazione e a me piace farlo con i musicisti con cui suono da anni. Per quanto sia interessante fare una preproduzione a casa, lavorare sulle canzoni con il proprio computer, poi il vero succo dell’armonia musicale esce fuori quando si sta insieme, soprattutto con musicisti con cui si è molto affiatati». Max Gazzè è stato in collegamento su RTL 102.5 in The Flight con La Zac, Fabrizio Ferrari e con i nostri ascoltatori che sono intervenuti in diretta. Puoi seguire RTL 102.5 in RADIOVISIONE sul canale 36 del digitale terrestre, 736 di Sky, in FM, Digital Radio, dal sito internet ufficiale, dall’App e dai nostri social! Sito internet: https://www.rtl.it Facebook: https://www.facebook.com/RTL102.5/ Twitter: https://twitter.com/rtl1025 Instagram: https://www.instagram.com/rtl1025/ #rtl1025 #radiovisione

Tags: coronavirus, max gazzè, nuovo album, quarantena

Share this story: