Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Calcio: Francia campione del mondo in Russia, battuta la Croazia per 4-2, grande festa nelle città francesi, in Croazia delusione, ma orgoglio per il secondo posto
- Pozzallo (Rg): sbarcati circa 50 profughi, donne e bambini , Francia, Germania e Malta ne accoglieranno 50, pronte anche Portogallo e Spagna
- Roma: decreto dignità, giallo sugli 8mila posti di lavoro a rischio, Di Maio e Tria, le stime dell'Inps non si fondano su basi scientifiche
- Gran Bretagna: Brexit, premier May, Trump mi ha consigliato di fare causa all'Unione Europea
- Finlandia: domani ad Helsinki lo storico vertice fra il Presidente Usa Trump e il Presidente russo Putin
- Pesaro: donna di 52 anni uccisa in casa, fermato il presunto assassino, ha confessato, è un marocchino di 30 anni
- Roma: medicina, morto il Professor Franco Mandelli, Presidente dell'Ail, luminare nello studio della leucemia e non solo , aveva 87 anni
- Motomondiale: Gran Premio di Germania, vince Marquez su Honda , secondo Rossi su Yamaha, Ducati indietro, solo settimo Dovizioso
- Tennis: Wimbledon, Nole Djokovic supera Anderson in tre set, 6-2;6-2;7-6, è il suo quarto successo a Londra , il tredicesimo grande slam
- Calcio: Cristiano Ronaldo è atterrato a Torino nel tardo pomeriggio , domani la presentazione
12 luglio 2018

Medici, nei prossimi 5 anni ne mancheranno 11.800 in Italia

Il 35% dei dottori lascia il lavoro prima dei limiti d'età

In Italia, nei prossimi 5 anni, mancheranno 11.800 medici. A lanciare l'allarme è la Federazione delle aziende sanitarie pubbliche. Ad oggi, abbiamo ancora più medici degli altri Paesi Ue con sistemi sanitari simili, ma da qui al 2022 tra uscite dal lavoro e numero contingentato di nuovi specialisti mancheranno 11.803 dottori, anche se si andasse ad un totale sblocco del turn over. Questo anche a causa del fatto che il 35% lascia il lavoro prima dei limiti di eta', perche' si prepensiona o per andare nel privato. Un problema e' anche rappresentato dal fatto che, in entrata, uno specializzando su quattro non opta per il servizio pubblico. Lo studio e' stato presentato in occasione dell'Assemblea annuale della Federazione delle aziende sanitarie pubbliche ed e' svolto su un campione rappresentativo di 91 aziende sanitarie e ospedaliere, pari al 44% dell'intero universo sanitario pubblico.

Medici, nei prossimi 5 anni ne mancheranno 11.800 in Italia