Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Bruxelles: tra una settimana il giudizio dell'Europa sulla manovra, Olanda e Austria sollecitano apertura di una procedura di infrazione
- Roma: manovra, il governo non teme reazione dell'Europa, Salvini ribadisce, grafomani a Bruxelles, non ci muoviamo di un millimetro
- Roma: Tav, il commissario straordinario Foietta avverte, a dicembre le gare le d’appalto o parte il tassametro, pesante danno erariale
- Roma: caso De Falco, il senatore del M5s che ha provocato la battuta d’arresto su decreto Genova, io coerente, non temo espulsione
- Londra: Brexit, il governo britannico ha detto sì alla bozza di intesa, dopo una lunga riunione
- Roma: Istat, record di permessi d'asilo nel 2017, sono stati oltre 101mila, in Italia i cittadini extracomunitari regolari sono 3,7 milioni
- Bari: scommesse illegali on-line controllate dalla mafia, effettuati 68 fermi tra Puglia, Calabria e Sicilia, sequestrato un miliardo di euro
- Canada: Olimpiadi invernali 2026, si sfila Calgary, no dei cittadini canadesi alla candidatura, in corsa Milano-Cortina e Stoccolma
- Calcio: Nations League, l'Italia è in ritiro a Coverciano per preparare il match di sabato a Milano, gli azzurri affronteranno il Portogallo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 ottobre 2018

Mi ha violentata un nero, a Milano stupri inventati

Denunce da due adolescenti ma erano bugie, indagate da pm minori

Sfruttando l'onda emotiva degli ultimi terribili casi di cronaca, hanno raccontato di essere state violentate da immigrati per coprire loro problemi personali, salvo poi fare retromarcia solo quando sono state messe di fronte agli esiti delle complesse indagini a cui hanno costretto inquirenti e investigatori. Sono i due casi di presunti stupri denunciati, in momenti diversi e negli ultimi mesi a Milano, da due adolescenti che hanno accusato "uomini di colore" e che si sono rivelati inventati, dopo gli accertamenti della Squadra mobile milanese, coordinati dal procuratore aggiunto Maria Letizia Mannella e dal pm Antonia Pavan. Ieri, infatti, una ragazza di 15 anni ha finalmente ammesso davanti al pm che una violenza, da lei denunciata lo scorso agosto, era soltanto una bugia che aveva usato perche' temeva di essere rimasta incinta da una relazione con un 18enne. La ragazzina si era fatta accompagnare dai genitori alla clinica Mangiagalli di Milano, specializzata negli accertamenti sugli abusi, e aveva messo a verbale di aver subito una violenza "da quattro uomini di colore" in un bosco nell'hinterland milanese. Un'altra ragazza, poi, sempre la scorsa estate, ha parlato di uno stupro subito in un boschetto da parte di un "immigrato" e poi, col proseguire delle indagini, e' stata costretta ad ammettere: "Mi sono inventata tutto". Entrambe sono ora indagate dalla Procura per i minorenni per simulazione di reato.


Mi ha violentata un nero, a Milano stupri inventati