Milan, tutto facile con il Bologna;l'Atalanta rallenta con l'1-1 di Verona, pari tra Cagliari e Sassuolo

18 luglio 2020, ore 23:52

Il Milan spazza via il Bologna, 5-1 a San Siro; rallenta l'Atalanta, 1-1 a Verona; stesso risultato anche tra Cagliari e Sassuolo

 Milan-Bologna 5-1

Grande Milan, piccolo Bologna, gara senza storia a san Siro. La squadra di Pioli blinda la sua posizione in zona Europa league. I rossoneri sono partiti forte; già in avvio le parate di Skorupsky su Rebic e Theo Hernandez, al decimo minuto è arrivato il gol di Saelemaekers, girata rasoterra da centro area dopo un velo di Ibrahimovic. Poco dopo Calhanoglu tutto solo in area ha colpito al volo ma ha trovato la grande risposta del portiere ospite. Al ventiquattresimo il turco si è riscattato ribattendo in rete un rinvio sbagliato di Skorupsky. Kessie ha colpito un palo, poi a un minuto dall’intervallo il Bologna ha accorciato le distanze con un gran tiro dal limite di Tomiyasu. A inizio ripresa il Milan ha dimostrato che si era trattato di un incidente di percorso e ha chiuso i discorsi con i gol di Bennacer, di Rebic e di Calabria. Nota stonata: ancora una volta Ibrahimovic non ha gradito la sostituzione e non ha fatto nulla per nasconderlo

Verona-Atalanta 1-1

Rallenta l’Atalanta, che forse abbandona i sogni scudetto, il Verona si conferma avversario di tutto rispetto. L’allievo Juric ha incartato il maestro Gasperini. Per tutto il primo tempo gara equilibrata e bergamaschi meno brillanti del solito. Comunque bravo il portiere Silvestri su Pasalic e Zapata. Partite del genere solitamente si sbloccano per un episodio o per un errore: è capitato al quinto minuto della ripresa, con Guenter che ha regalato il pallone a Zapata, che ha scaricato in rete. L’Hellas ha saputo reagire, Gollini ha detto no a Fararoni, ma nulla ha potuto sul tocco ravvicinato di Pessina al quattordicesimo. Salcedo per due volte ha sfiorato il sorpasso, ma è stato protagonista anche Silvestri con una doppia parata su Gomez e Zapata. Nel finale è stata l’Atalanta a cercare la vittoria, a venti secondi dalla fine una deviazione di Pasalic è finita fuori di pochissimo.

Cagliari-Sassuolo 1-1

Il Sassuolo non ha concretizzato la sua superiorità, con questo pareggio si allontana dall’Europa league; un punto conquistato con carattere dal Cagliari in inferiorità numerica. Al dodicesimo minuto i neroverdi si sono portati in vantaggio con un colpo di testa di Ciccio Caputo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Sassuolo ha dominato sul piano del gioco per tutto il primo tempo, i sardi non sono mai riusciti a ripartire. La squadra di De Zerbi non ha però concretizzato la gran mole di gioco e ha avuto poche occasioni sottoporta. E infatti al diciottesimo della ripresa è stato servito il conto, con il pareggio del Cagliari, pur in dieci l’espulsione di Carboni: il gol lo ha segnato Joao Pedro, di piatto dopo assist di Rog.

Le partite della domenica

Sono due gli incontri segnati con l’evidenziatore: innanzitutto Roma-Inter, una classica. I giallorossi si sono rilanciati con tre vittorie consecutive; i nerazzurri vogliono staccare l’Atalanta e avvicinarsi ulteriormente alla Juventus, Antonio Conte vorrebbe mettere altra pressione sui bianconeri, attesi lunedì dalla sfida con la Lazio. L’altro match clou della giornata è Genoa-Lecce: non c’è blasone, ma i punti in palio sono davvero pesanti; è un vero e proprio spareggio salvezza, i salentini sono terzultimi con un solo punto di ritardo dai rossoblu. Questo il programma completo delle partite di domenica: ore 17.15 Parma-Sampdoria; ore 19.30 Genoa-Lecce, Napoli-Udinese, Fiorentina-Torino, Brescia-Spal; ore 21.45 Roma-Inter.

Milan, tutto facile con il Bologna;l'Atalanta rallenta con l'1-1 di Verona, pari tra Cagliari e Sassuolo
Tags: Atalanta, Bologna, Milan;, Serie A

Share this story: