Milano, bambino ucciso in casa, fermato il padre

 22 maggio 2019 | bambino, milano, ucciso

A chiamare i soccorsi è stato il padre, 25enne italiano, ma all'arrivo c'era soltanto la madre, croata di 23 anni

Un bambino di 2 anni è stato trovato senza vita all'interno di un appartamento in via Ricciarelli, periferia ovest di Milano. Secondo quanto appreso finora ha evidenti segni di violenza e i paramedici hanno solo potuto constatare il decesso. A chiamare i soccorsi è stato il padre, ma all'arrivo della polizia c'era soltanto la madre, una croata di 23 anni. Le indagini si stanno concentrando sul padre, un 25enne italiano, che dopo una caccia all'uomo è stato fermato dalle forze dell'ordine. Si chiama Aljich Rhustic il sospettato dell'omicidio del figlio di due anni. Rhustic, nato a Firenze ma di origini croate, è sposato con Silvija Z., croata di 23 anni che ha cinque figli ed è incinta del sesto. "Se lo avessi trovato prima della polizia lo avrei ammazzato, non c'è dubbio", sono le parole del prozio Bardo Secic, che alla notizia si è precipitato davanti al portone dello stabile dove abita la famiglia nella speranza di poter vedere un'ultima volta il piccolo. "Si merita l'ergastolo, è un tipo irascibile e violento, la mia famiglia non gli parla da due anni, da quando mi ha aggredito senza motivo colpendomi alla testa con la fibbia della cintura. Ho ancora la cicatrice", dice Secic.
Milano, bambino ucciso in casa, fermato il padre

Share this story: