Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: irritazione del governo di Parigi per le frasi del vicepremier Di Maio sui francesi che colonizzano l'Africa, convocata per chiarimenti l'ambasciatrice italiana
- Svizzera: allarme Fondo Monetario Internazionale, la situazione economica dell'Italia è un fattore di rischio globale, come la Brexit
- Roma: intercettazione tra due carabinieri prima di una testimonianza sulla morte di Stefano Cucchi, bisogna avere spirito di corpo e aiutare i colleghi in difficoltà
- Lecce: famiglia schiava di internet, madre padre e figlio di 15 anni segregati in casa da due anni e mezzo, sempre davanti al computer
- Vicenza: neonata di tre giorni scaraventata a terra dalla madre di 41 anni, la piccola morta in ospedale, la donna arrestata, ha tentato il suicidio
- Gb: Brexit, premier May in Parlamento, no a secondo referendum, sarebbe un pericoloso precedente, occorre lavorare insieme all'opposizione
- Israele: bombardati obiettivi militari iraniani in Siria, l'Iran minaccia di distruggere Israele
- Napoli: festa in strada per la riapertura della pizzeria Sorbillo dopo la bomba carta, oggi pizza gratis per tutti
- Calcio: posticipi Serie A, Genoa-Milan 0-2, gol di Borini e Suso, rossoneri quarti, alle 20.30 Juventus-Chievo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 dicembre 2018

Mistero in Valtellina sulla morte di un giovane in un bosco

Si indaga su tutti i fronti, dall'incidente al malore ma non si esclude l'omicidio

L'indagine sulla morte di Mattia Mingarelli, il 30enne scomparso misteriosamente in Valmalenco lo scorso 7 dicembre e ritrovato senza vita in un bosco, continua senza sosta. Gli inquirenti non escludono al momento alcuna ipotesi. E' possibile che il decesso sia imputabile a una disgrazia durante l'escursione del giovane comasco o a un suo improvviso malore ma non si esclude neppure l'ipotesi dell'omicidio. E ad alimentare i dubbi è la circostanza secondo cui il cadavere è stato trovato in luoghi che a lungo e senza esito erano stati battuti da decine di uomini del Soccorso Alpino e delle forze dell’ordine, anche con l'ausilio di cani molecolari, specializzati nell'individuazione di corpi senza vita. Il cadavere di Mattia potrebbe dunque essere stato spostato dopo il decesso. Il corpo era stato notato lunedì da alcuni sciatori. Sul cadavere è stata disposta l’autopsia. Il giovane aveva deciso di raggiungere la baita di famiglia nel territorio comunale di Chiesa in Valmalenco (Sondrio), per trascorrere il weekend dell'Immacolata. Poi, il 7 dicembre, la scomparsa nel nulla.

Mistero in Valtellina sulla morte di un giovane in un bosco