Monito di Putin, catastrofe globale in caso di scontro diretto tra Russia e Nato in Ucraina

14 ottobre 2022, ore 18:00

Dal leader del Cremlino nessuna apertura in merito a un possibile faccia a faccia con Biden al G20 in Indonesia

“L'invio di truppe della Nato in Ucraina per un confronto diretto con l'esercito russo sarebbe molto pericoloso e potrebbe causare una catastrofe globale”. E' il monito lanciato da Vladimir Putin, al termine del vertice euroasiatico che si è tenuto ad Astana, in Kazakistan. Non mi pento, ci muoviamo nel modo giusto in Ucraina, ha aggiunto il leader del Cremlino. Il nostro obiettivo non è distruggerla e non c’è più bisogno di attacchi massicci alle infrastrutture del Paese, ha spiegato. L’offensiva continua. La mobilitazione parziale delle truppe russe, è stato annunciato, sarà completata entro due settimane. Non e' prevista alcuna coscrizione aggiuntiva, ha detto il presidente russo, precisando: “223.000 persone sono state convocate, 33.000 uomini sono stati già mobilitati e 16.000 unità sono impegnate nei combattimenti in Ucraina”. Nessuno spiraglio con gli Stati Uniti. Siamo aperti a colloqui con Kiev ma non vedo la necessità di incontrare Biden. Cosi Vladimir Putin, riferendosi alla possibilità di un faccia a faccia con il presidente americano, in occasione del G20 in programma a metà novembre in Indonesia. Non solo. Il numero uno del Cremlino ha sottolineato che non è stata ancora presa alcuna decisione in merito alla sua presenza al vertice di Bali.


Nuovo avvertimento di Putin

Da Mosca il presidente ha messo in guardia la comunità internazionale dopo l'attacco al ponte della Crimea: "La Russia chiuderà il corridoio del grano se sarà confermato che gli esplosivi utilizzati per l’azione  siano stati inviati da Odessa."


In arrivo nuove armi per Kiev

Gli Stati uniti si apprestano ad inviare in Ucraina un nuovo pacchetto di aiuti. Tra le armi che andranno a sostenere l’esercito di Kiev, è stato precisato da fonti dell’amministrazione Biden, non ci saranno nuovi sistemi di difesa anti-aerea per respingere gli attacchi missilistici che la Russia ha lanciato nei giorni scorsi. 


Denuncia choc delle Nazioni Unite 

In Ucraina i russi stanno utilizzando gli stupri come strategia militare e come tattica deliberata per disumanizzare le vittime. Questa è la pesantissima accusa mossa quest'oggi contro Mosca dalla rappresentante speciale delle Nazioni Unite Pramila Patten, che ha parlato di casi orribili venuti alla luce e di violenze brutali.


Monito di Putin, catastrofe globale in caso di scontro diretto tra Russia e Nato in Ucraina
Tags: G20, Kiev, Nato, Putin, Agenzia Fotogramma, Biden, Russia, Ucraina

Share this story: