Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: Consiglio dei Ministri, premier Conte, pieno accordo sul fisco, Di Maio, oggi nasce uno Stato amico
- Nuoro: ergastolo al ventiduenne Alberto Cubeddu, è accusato della morte di due giovani, assassinati tra il 7 e l'8 maggio di tre anni fa
- Campoverde (Lt): bambino di sei anni muore travolto da un armadio in casa del nonno, erano in corso lavori di ristrutturazione
- Guyana Francese: lanciata Bepi Colombo, la prima missione europea verso il pianeta Mercurio, il veicolo è composto da quattro moduli
- Calcio: serie A, oggi tre anticipi, Roma-Spal 0-2, Juventus-Genoa 1-1, in campo Udinese-Napoli
- Volley: mondiali femminili in Giappone, la Serbia vince l'oro, Italia sconfitta 3-2 al tie-break
- Formula 1: questa sera alle 23 ora italiana le qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti
- Motomondiale: Gran Premio del Giappone, pole position per Andrea Dovizioso su Ducati, la gara domani mattina alle 7 ora italiana
11 agosto 2018

Monsanto, 289 milioni di dollari da risarcire a cliente malato

Il giudice condanna la multinazionale, l'uomo usava i prodotti dell'azienda

Un giudice di San Francisco ha riconosciuto il pagamento di 289 milioni di dollari di risarcimento ad un uomo che ha denunciato la Monsanto, multinazionale di biotecnologie agrarie, affermando che un prodotto dell'azienda usato come pesticida ha contribuito a farlo ammalare di un tumore rivelatosi terminale. Nella sua decisione il giudice ha stabilito che l'azienda non ha adeguatamente avvertito sui rischi nell'utilizzo del prodotto.

Monsanto, 289 milioni di dollari da risarcire a cliente malato

Dewayne Johnson, custode di siti scolastici nella zona di San Francisco, aveva utilizzato il prodotto nel suo lavoro e aveva sviluppato un'eruzione cutanea nel 2014 quando aveva l'età di 42 anni. Successivamente gli è stato diagnosticato un linfoma non-Hodgkin. La Monsanto ha respinto le accuse e i suoi legali hanno sostenuto che quel tipo di linfoma impiega anni per manifestarsi e che quindi Johnson deve esserne stato affetto da prima del suo incarico nel distretto scolastico.