Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: irritazione del governo di Parigi per le frasi del vicepremier Di Maio sui francesi che colonizzano l'Africa, convocata per chiarimenti l'ambasciatrice italiana
- Svizzera: allarme Fondo Monetario Internazionale, la situazione economica dell'Italia è un fattore di rischio globale, come la Brexit
- Roma: intercettazione tra due carabinieri prima di una testimonianza sulla morte di Stefano Cucchi, bisogna avere spirito di corpo e aiutare i colleghi in difficoltà
- Lecce: famiglia schiava di internet, madre padre e figlio di 15 anni segregati in casa da due anni e mezzo, sempre davanti al computer
- Vicenza: neonata di tre giorni scaraventata a terra dalla madre di 41 anni, la piccola morta in ospedale, la donna arrestata, ha tentato il suicidio
- Gb: Brexit, premier May in Parlamento, no a secondo referendum, sarebbe un pericoloso precedente, occorre lavorare insieme all'opposizione
- Israele: bombardati obiettivi militari iraniani in Siria, l'Iran minaccia di distruggere Israele
- Napoli: festa in strada per la riapertura della pizzeria Sorbillo dopo la bomba carta, oggi pizza gratis per tutti
- Calcio: posticipi Serie A, Genoa-Milan 0-2, gol di Borini e Suso, rossoneri quarti, alle 20.30 Juventus-Chievo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
31 dicembre 2018

Movimento 5 stelle, espulsi due senatori e due europarlamentari

Di Maio: "Tutti sono importanti, nessuno è indispensabile"

Da oggi non sono più tra le fila del Movimento 5 stelle il senatore Gregorio De Falco, l'antischettino è stato espulso per aver votato contro il decreto sicurezza, e il senatore Saverio De Bonis cacciato per non aver partecipato a quel voto. Per la stessa ragione un altro senatore, Lello Ciampolino, ha subito un richiamo. Espulsi sempre per reiterate violazioni di statuto e codice etico gli europarlamentari Giulia Moi e Marco Valli. De Falco amareggiato ha rivendicato la libertà di esprimere un'opinione in dissenso dal gruppo. Di Maio in un post scrive "Tutti sono importanti, nessuno è indispensabile. E' fuori chi non rispetta il contratto di governo". Intanto mentre sono ancora pendenti i procedimenti nei confronti delle senatrici Fattori e Nugnes non va meglio sul fronte dei deputati grillini: sono dieci quelli assenti in aula per l'approvazione definitiva della manovra cui il Movimento ha chiesto giustificazioni. La stretta contro i dissidenti -annunciata col nuovo anno- è con le espulsioni di oggi ufficialmente partita.

Movimento 5 stelle, espulsi due senatori e due europarlamentari