Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Agrigento: interrogatorio per 6 ore il comandante della Sea Watch, perquisita la nave ancora sotto sequestro a LIcata
- Roma: modifiche al decreto sicurezza, restano le multe per le navi delle ong che non rispettano le regole, saltano quelle per il soccorso ai migranti
- Roma: intercettata busta contenente un proiettile indirizzata a Salvini, il ministro degli interni, non mi fanno paura
- Roma: caso Cucchi, l'Arma dei carabinieri, il ministero della Difesa e il Viminale chiedono di costituirsi parte civile nel processo sui presunti depistaggi
- Roma: torna libera Debora Sciacquatori, la 19enne che ha ucciso il padre violento, accusa derubricata in eccesso colposo di legittima difesa
- Francia: Ocse su situazione economica dell'Italia, secondo l'Economic Outlook crescita stagnante nel 2019, modesta nel 2020
- Bruxelles: via libera dall'Ue, dal 2021 vietati oggetti in plastica monouso come piatti, posate e cannucce
- Gb: Brexit, premier May apre alla possibilità che la Camera dei Comuni voti un emendamento che chieda un secondo referendum
- Mirandola (Mo): incendio nella sede della Polizia municipale, due morti e due feriti, arrestato un nordafricano
- Automobilismo: morto a 70 anni l'ex pilota austriaco Niki Lauda, leggenda della F1, tre volte campione del mondo
- Calcio: corsa alla panchina della Juventus, entra in scena Zidane, buone chances per Sarri, Conte sempre più vicino all'Inter
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
04 marzo 2019
  1. /

Musica, fan in rivolta per il film su Michael Jackson

Centinaia di fan hanno occupato l'hashtag #LeavingNeverland con migliaia di tweet

I fedelissimi di Michael Jackson sono in rivolta per l'uscita di "Leaving Neverland", il documentario in due parti su HBO che ha debuttato ieri sulla tv Usa. La battaglia sobolliva da settimane, ma ieri, quando è andata in onda la prima puntata del film in cui due uomini oggi adulti accusano "Jacko" di averli ripetutamente molestati da bambini, la rabbia ha raggiunto massa critica. Legioni di fan hanno occupato l'hashtag #LeavingNeverland con migliaia di tweet, accusando quello che definiscono un "mockumentary" di distribuire soltanto "fake news". In Gran Bretagna il film di Dan Reed uscirà solo la prossima settimana, ma già oggi sugli autobus di Londra sono apparse insegne che rimandano al sito MJinnocent.com, mentre tabelloni digitali negli Stati Uniti proclamano che "i fatti non mentono, la gente sì". Inevitabile l'invito al boicottaggio, anche questo lanciato su Twitter, con l'appello ai fedeli ad ascoltare la musica di Jackson anziché vedere il documentario. Reed a sua volta ha detto di aver ricevuto "decine e decine e decine e decine" di email dai fan di Jackson, "un diluvio di odio" cominciato 20 minuti dopo l'annuncio del film in gennaio. "Puoi paragonarli solo a fanatici religiosi", ha detto il regista: "Sono l'Isis del mondo dei fan".

Musica, fan in rivolta per il film su Michael Jackson