Nastri D’Argento 2020: Brunori Sas e Diodato tra i candidati per la miglior canzone originale

01 giugno 2020, ore 15:07

La cerimonia dei Nastri D’Argento 2020 non si celebrerà a Taormina a causa dell’emergenza sanitaria. Tra i candidati anche Claudio Baglioni e Liberato

I candidati ai Nastri D’Argento 2020

Sono state ufficializzate le candidature al premio cinematografico assegnato dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani. Brunori Sas, Diodato, Claudio Baglioni e Liberato sono tra gli artisti in lizza per i premi che riguardano la musica. L’edizione 2020 si svolgerà tra fine giugno ed inizio luglio, ma quest’anno non sarà il Teatro antico di Taormina, in Sicilia, a fare da cornice. A causa della pandemia da coronavirus tutte le manifestazioni sono state posticipate o hanno subito cambi di programma. La proclamazione dei vincitori dei Nastri D’Argento 2020 avverrà a Roma, ma la location non è stata ancora comunicata.


Nastri D’Argento 2020: Brunori Sas e Diodato tra i candidati per la miglior canzone originale

I premi alla musica

I premi che riguardano la musica sono quello per la migliore colonna sonora e quello per la migliore canzone originale. Brunori Sas è in gara nella categoria dedicata alle colonne sonore per aver firmato il brano dell’ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo, “Odio l’estate”, diretto da Massimo Venier. In lizza nella medesima categoria anche Pasquale Catalano per la colonna sonora di “La dea fortuna”, Dario Marianelli per “Pinocchio”, Mauro Pagani per “Tutto il mio folle amore” e Nicola Piovani per “Gli anni più belli”. Inoltre, Brunori Sas concorre nella categoria “miglior canzone originale” e con lui, tra gli altri, Diodato, Claudio Baglioni e Liberato. Proprio con “Che vita meravigliosa”, presente nel film di Ferzan OzpetekLa dea fortuna”, Diodato si è aggiudicato il David di Donatello lo scorso 8 maggio. Claudio Baglioni è in gara con il brano “Gli anni più belli”, che dà il titolo al film di Gabriele Muccino. Oltre alla canzone di Diodato e a quella del cantautore romano si contendono il premio di “miglior canzone originale” anche i brani “Il ladro di giorni” - testo e musica di Alessandro Nelson Garofalo, interpretato da Nero Nelson e Claudio Gnut - per il film “Il ladro di giorni” di Guido Lombardi, “Rione Sanità” di Ralph P. (Raffaele Buonomo) per “Il sindaco del Rione Sanità”; “Un errore di distrazione” di Brunori Sas per “L’ospite” di Duccio Chiarini e “We come from Napoli” di Liberato per “Ultras” di Francesco Lettieri.


Tags: Brunori Sas, Diodato, Liberato , Nastri D'Argento 2020

Share this story: