Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: caso Maugeri, la Cassazione, 5 anni e 10 mesi all'ex governatore della Lombardia, Roberto Formigoni
- Roma: la Camera approva mozione della maggioranza sulla Tav, impegna il governo a ridiscutere il progetto
- Foligno: scuola, maestro umilia bimbo di colore, guardate quanto è brutto, Miur, sarà sospeso in via cautelare
- Roma: premier Conte precisa, non necessaria una manovra correttiva, misure prudenziali ci mettono al riparo
- Roma: Diciotti, sbarco ritardato, 41 migranti chiedono risarcimento all'Italia, una somma fino a 71mila euro
- Vaticano: Papa apre summit su protezione dei minori nella Chiesa e invoca contro la pedofilia misure concrete
- Calcio: Europa League, ritorno dei sedicesimi di finale, Napoli-Zurigo 2-0, Inter-Rapid Vienna 4-0, Napoli ed Inter agli ottavi
- Sci, mondiali di fondo, sprint a tecnica libera, argento per Federico Pellegrino, oro al norvegese Klaebo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
04 dicembre 2018

Norcia, sfida fra amici a schiaffi e pugni, un ragazzo muore

Il fatto risale allo scorso luglio, ma è stato reso noto solo oggi, due ragazzi si sfidarono per gioco, uno di loro è morto, colpito al volto da un pugno

Incredibile quello che è accaduto lo scorso luglio a Norcia, in Umbria, notizia che è stata resa nota solo oggi: un ragazzo ha perso la vita, per quello che sembra sia stato un banale gioco, con un amico. Si sono presi a pugni, ma non litigando, in una sorta di sfida, finché uno di loro, il 29enne Emanuele Tiberi è morto per un pugno ricevuto in pieno volto. Il giovane ad aver sferrato il colpo fatale, il 33enne Cristian Salvatori, è ora in carcere con l’accusa di omicidio preterintenzionale. Secondo quanto accertato dai carabinieri, anche grazie all’analisi delle chat fra gli amici dei due, lo scorso 29 luglio fuori da un locale di Norcia cominciò la fatale sfida-gioco: Emanuele colpì Cristian con uno schiaffo, ricambiato con un pugno vero e proprio, che ha mandato il ragazzo in coma e poi ne ha causato la morte. Rifiutati, per ora, i domiciliari, richiesti dai legali dell’omicida.

Norcia, sfida fra amici a schiaffi e pugni, un ragazzo muore