Novant'anni fa, l'8 febbraio del 1931, nasceva James Dean, uno dei miti del cinema mondiale

08 febbraio 2021, ore 17:30 , agg. alle 15:01

Pur morendo a soli 24 anni, James Dean è entrato nel mito e nell'immaginario di diverse generazioni

Oggi James Dean avrebbe festeggiato 90 anni. Un traguardo così difficile da immaginare per lui, che ha perso la vita a soli 24 anni. Nonostante la morte prematura, però, l'attore statunitense è diventato un mito, ricordato fino a oggi da intere generazioni. Bello e scontroso, ma forse anche per questo così maledettamente affascinante, perse la vita in un incidente stradale, a bordo della sua Porsche, il 30 settembre del 1955. Nato a Marion, nella fattoria di famiglia, James Byron Dean trascorse la prima infanzia in Indiana. Si trasferì in California a sei anni. A soli 9 anni perse la madre Mildred, vivendo un periodo davvero difficile. Il piccolo James Dean tornò così in Indiana, dove fu cresciuto dagli zii. Rientrato a casa del padre, decise di intraprendere studi di giurisprudenza, ma poi virò sulle discipline teatrali, facendo infuriare il padre, cosa che lo portò a lasciare la casa di famiglia.


La carriera nel cinema

James Dean iniziò la carriera con spot, teatro e tv. Studiò cinema in una scuola prestigiosissima, l’Actor Studio di Lee Strasberg di New York. Nella Grande Mela ottenne il primo successo a Broadway con lo spettacolo See the Jaguar. Nel 1954 interpretò un ragazzo arabo nel film The Immoralist di André Gide e vinse il premio David Blum come Miglior Attore Esordiente. Hollywood si innamorò di lui e presto arrivò una delle sue grandi interpretazioni, quella di Cal Trask ne La valle dell'Eden di Elia Kazan. Si racconta che fu preferito anche a Marlon Brando. Il film che lo fece entrare per sempre nella storia fu Gioventù Bruciata di Nicholas Ray. La scena in cui Dean si lancia in una gara di velocità in auto sembra essere un triste presagio di quello che gli sarebbe accaduto di lì a poco. I suoi abiti, jeans, maglietta bianca e giacca rossa entrarono nel mito. L'ultimo film di James Dean, Il gigante, uscì postumo. Aveva finito le riprese otto giorni prima di morire. 


L'unico amore

L'unico vero amore della breve vita di James Dean sembra essere stata Anna Maria Pierangeli, attrice italiana, nata in Sardegna, che si era trasferita per lavoro negli Stati Uniti. La madre della ragazza, però, si oppose tenacemente al fidanzamento e la Pierangeli sposò un altro. Si suicidò quindici anni dopo, lasciando una lettera in cui diceva di aver amato solo James Dean, lui, che il giorno del suo matrimonio era rimasto per tutto il tempo fuori dalla chiesa.   
Novant'anni fa, l'8 febbraio del 1931, nasceva James Dean, uno dei miti del cinema mondiale
Tags: 90 anni, Anna Maria Pierangeli, cinema, Gioventù bruciata, James Dean, La valle dell'Eden

Share this story: