Oggi 4 Luglio, gli Stati Uniti festeggiano il giorno dell’Indipendenza, tra cerimonie ufficiali, barbecue e fuochi d’artificio

04 luglio 2021, ore 09:00

La data ricorda il 4 luglio del 1776, anno in cui fu sancita la separazione legale delle colonie americane dalla Gran Bretagna

Stati Uniti in festa oggi per il giorno dell'Indipendenza, che ricorda l’adozione della dichiarazione d’indipendenza dalla Gran Bretagna. Il documento sottoscritto il 4 luglio 1776 sanciva la definitiva separazione degli Usa dalla patria coloniale, con cui gli Stati americani erano in guerra, anche se legalmente la firma risaliva a due giorni prima, ovvero a quando il Secondo Congresso continentale votò per approvare la risoluzione di indipendenza proposta da Richard Henry Lee. Il quattro luglio fu firmata la Dichiarazione d'Indipendenza vera e propria, il cui autore principale fu Thomas Jefferson. Quella che si celebra oggi è la festa nazionale più importante per il popolo statunitense. Il primo Independence Day fu celebrato un anno dopo la dichiarazione, nel 1777. Per celebrate questo avvenimento furono esplosi 13 colpi di pistola, in onore alle 13 colonie originarie. Nel tempo la cerimonia ufficiale è cambiata e oggi nelle basi militari americane si svolge il “Salute to the Union” , il Saluto all'Unione, al posto dei 13 colpi di pistola, risuonano tanti colpi di cannone, quanti sono gli Stati attuali. Il 4 luglio è diventata una festa nazionale solo nel 1870.


Come festeggiano gli americani

Se le celebrazioni ufficiali impongono colpi di cannone, la popolazione festeggia il giorno dell'Indipendenza con i fuochi d’artificio, alcuni lo fanno dalle loro abitazioni, altri si riuniscono per ammirare lo spettacolo predisposto dalle grandi località e nelle metropoli. Sicuramente lo spettacolo pirotecnico più noto è quello che viene allestito ogni anno alla Casa Bianca. Anche a New York c’è uno spettacolo di fuochi d’artificio non da meno, ovvero quello di Macy's. Non mancano i discorsi pubblici dei politici, che esaltano l'eredità lasciata dai padri della Nazione. Oltre ai fuochi d’artificio il 4 luglio vengono organizzati anche altri spettacoli, feste, e partite. Su tutti basket e baseball, tra gli sport più popolari negli Stati Uniti. Tra le tradizioni simbolo di questa giornata, sicuramente quella di Coney Island, a New York è tra le più caratteristiche: un concorso per mangiatori di hot dog, che prevede due vincitori, un uomo e una donna. Manifestazioni come queste che sono nella tradizione, ma che in tempo di Covid potrebbero anche saltare. Nel Massachusetts il 4 luglio si svolge la “Horribles Parades”, ovvero una parata satirica che ha quale scopo di portare in strada gente dai costumi stravaganti per prendere in giro le personalità locali e nazionali.


La festa in famiglia

Non tutta la popolazione può partecipare alle manifestazioni pubbliche, molti decidono di festeggiare il Giorno dell’Indipendenza in famiglia. E qui scatta il più classico barbecue d'ordinanza con hamburger e hot dog che cuociono sulla brace. Altra pietanza immancabile il 4 luglio è il Grilled Corn, ovvero la pannocchia arrostita che viene servita con burro e sale con un contorno tra fagioli e patatine fritte, per la gioia di chi è a dieta. Il patriottismo degli americani si vede in ogni mezzo, anche nei dolci. Con i dessert che si dipingono dei colori della bandiera americana, ovvero rosso e blu. Ecco spuntare crostate di fragole e mirtilli in alternativa alla più classica torta di mele.


Oggi 4 Luglio, gli Stati Uniti festeggiano il giorno dell’Indipendenza, tra cerimonie ufficiali, barbecue e fuochi d’artificio
Tags: 4 luglio, Indipendenza, Stati Uniti

Share this story: