Oggi è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno

20 gennaio 2020, ore 11:00

È il terzo lunedì di gennaio, influiscono negativamente meteo, sensi di colpa e difficoltà a riprendere dopo le feste

Oggi, lunedì 20 gennaio, è il cosiddetto Blue Monday. Il terzo lunedì di gennaio, infatti, è considerato il giorno più malinconico e triste dell’anno. Le sue origini risalgono ai primi anni 2000, per opera di Cliff Arnall, uno psicologo dell'Università di Cardiff, che lo ha teorizzato mischiando psicologia e matematica. Il Blue Monday è stato calcolato prendendo in considerazione una serie di variabili, tra cui: il meteo, i sensi di colpa, ma soprattutto la difficoltà di riprendere la routine a pieno regime avendo alle spalle le vacanze di Natale e vedendo quelle estive come lontanissime. Da qualche anno se ne parla moltissimo: c'è chi consiglia come antidoto di fare il back up fotografico ai ricordi, chi lo combatte con i cibi del buonumore, chi va al lavoro con il proprio cane. Al di là della giornata è questo un periodo di malinconia, si parla infatti di Winter Blues perché siamo nel pieno dell'inverno, all'inizio di un nuovo anno e già con l'ansia di come andrà. Gli psichiatri parlano di disturbo affettivo stagionale (SAD), che riguarda quelle persone che hanno un serio cambiamento d'umore al cambiare delle stagioni, in particolare quella invernale. Occorre quindi fare i conti con questo stato d'animo che sbanda sul negativo e affrontarlo. ​
Oggi è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno
Tags: blue, lunedì, monday, triste

Share this story: