Oggi G20 dell’ambiente a Napoli, tornano le proteste di piazza degli antagonisti, un corteo sfiorerà la zona rossa

22 luglio 2021, ore 09:00 , agg. alle 14:17

In via precauzionale annullata la cena di gala conclusiva del vertice riservata alle 50 delegazioni partecipanti, era prevista per venerdi' a Castel Sant' Elmo

Quella di oggi si annuncia una giornata tesa, preceduta da una serie di fitti messaggi lanciati attraverso i social. Sono previsti diversi momenti di protesta. La situazione verrà monitorata costantemente dalle autorità e dalle forze di polizia. L'anteprima delle proteste ieri sera con la "biciclettata intorno alla zona rossa". Il clou, però, dovrebbe essere il corteo annunciato per questo pomeriggio (ore 16) con partenza da piazza Dante, a ridosso della Zona rossa, al quale hanno aderito quasi tutte le sigle dell' antagonismo di sinistra.


PREOCCUPAZIONI PER LA SICUREZZA, GIA’ ANNULLATA LA CENA DI GALA DI CHIUSURA

Centri sociali e tutti gli altri gruppi espressioni dell'area antagonista vedono nel G20 dell' Ambiente, che si apre a Napoli, la grande occasione per rilanciare la protesta di piazza, compressa nel lungo periodo delle restrizioni imposte per il Covid-19. Riuniti sotto la sigla "Bees against G20" i partecipanti alla protesta annunciano un "controvertice di informazione, confronto e mobilitazione".

20 ANNI DAI GIORNI TRAGICI DI GENOVA, PRECEDUTI DA QUELLI DI NAPOLI

Il meeting dei ministri dell' ambiente giunge a 20 anni dal G8 di Genova e dall' uccisione, durante gli scontri con le forze dell'ordine, di Carlo Giuliani. Non si sa ancora quale sarà la partecipazione alle proteste, quanti militanti saranno a Napoli. L’apparato di sicurezza ha preso però sul serio  il fiume di contestazioni annunciate sui social network ed ha ottenuto, in via preventiva, l' annullamento della cena di gala conclusiva del vertice riservata alle 50 delegazioni partecipanti, prevista per venerdì a Castel Sant' Elmo, sulla collina del Vomero.


PRESENZE STRANIERE AL CONTROFORUM

Ai dibattiti del "Controforum" parteciperanno esponenti ambientalisti ed anticapitalisti provenienti da diversi Paesi, tra i quali l'indiana Vandana Shiva. "Il pianeta sta andando verso il disastro ecologico, e di conseguenza sanitario - è scritto nel manifesto delle "bees against G20"" - per colpa del "neo-liberismo", di "una elite di governi e di autocrati che si autocelebrano". "Chi è parte del problema non è la soluzione" prosegue il documento che definisce "misure di facciata" ed "ipocrisie" le scelte dei Governi per la riduzione di Co2 e l' uso dei combustibili fossili. La Cina non è mai citata, accuse al ministro per la transizione ecologica Roberto Cingolani, definito "l'uomo della Leonardo e dell' industria degli armamenti". Il tono è duro, le manifestazioni di piazza - che dovrebbero essere contenute, in base al dispositivo di sicurezza già ampiamente prestabilito , costituiranno, in ogni caso, un test sulla capacità di mobilitazione dell' area antagonista.


NAPOLI CON LIMITAZIONI AL TRAFFICO

Stop al traffico e alla sosta, in alcune zone, anche per il transito pedonale nelle aree del lungomare e in quelle vicine al Palazzo Reale a Napoli dal 20 al 23 luglio, i giorni del G20. Tra le aree maggiormente interessate Via Partenope ( la zona degli alberghi sul lungomare), il perimetro di Palazzo Reale e le zone del Teatro San Carlo, di Piazza Plebiscito e di Piazza Trieste e Trento.

Oggi G20 dell’ambiente a Napoli, tornano le proteste di piazza degli antagonisti, un corteo sfiorerà la zona rossa
Tags: antagonisti , Bees against G20, G20 ambiente, Napoli

Share this story: