Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Cagliari: Silvio Berlusconi annuncia, mi candido alle prossime elezioni europee, ho preso questa decisione per senso di responsabilità
- Roma: stasera il Consiglio dei Ministri, sciolti i nodi si attende dal governo via libera al decreto su reddito di cittadinanza e quota 100
- Gb: Theresa May, dopo aver incassato la fiducia, avvia consultazioni con opposizione per trovare linea comune per divorzio dall'Europa
- Latina: caporalato, immigrati in condizioni disumane, 6 arresti, tra i 50 indagati un sindacalista e un funzionario ispettorato del Lavoro
- Bologna: pompe funebri, smantellati cartelli di imprese, 30 arresti, avevano il monopolio delle camere mortuarie dei principali ospedali
- Francia: Alexandre Benalla, ex consigliere dell'Eliseo, è stato posto in stato di fermo nel quadro di un'inchiesta su passaporti diplomatici
- Roma: oggi si celebra la prima Giornata internazionale della pizza, maggiori consumatori gli americani, in Italia 7,6 chili a testa all'anno
- Calcio: Supercoppa italiana, allenatore Juve Allegri, vittoria per preparare al meglio le prossime sfide, Higuain vicino all'addio al Milan
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
21 dicembre 2018

Omicidio Matilda, assolto anche il compagno della madre

Rimane senza colpevoli l'omicidio della bambina, che risale a luglio 2005 in provincia di Vercelli

Antonio Cangialosi, l'uomo accusato di omicidio preterintenzionale per la morte di Matilda, è stato assolto. La bambina di 22 mesi è morta il 2 luglio 2005 in una villetta di Roasio, in provincia di Vercelli. Un trauma alla schiena le procurò lesioni letali agli organi interni e un'emorragia gravissima. Nel dicembre di due anni fa l'uomo era stato assolto, con rito abbreviato, per non aver commesso il fatto. Poi Cangialosi era finito un’altra volta sul banco degli imputati, quando la Cassazione aveva accolto il ricorso degli avvocati della madre di Matilda, annullando la decisione del gip di non procedere nei suoi confronti. La stessa donna, Elena Romani, era stata assolta nel 2012 in via definitiva per la medesima accusa. La morte della piccola Matilda, a 13 anni di distanza, resta quindi un mistero.

Omicidio Matilda, assolto anche il compagno della madre