Oms, doppia dose di Astrazeneca meno efficace di mix. Pfizer e Moderna aumentano il prezzo del loro vaccino

02 agosto 2021, ore 19:30

L’Organizzazione Mondiale della Sanità pubblica le nuove raccomandazioni sul vaccino anti-Covid di AstraZeneca. Intanto Parigi commenta le notizie sull’aumento dei prezzi dei vaccini per l’Ue di Pfizer e Moderna “Più alti perché i sieri sono stati adeguati alle varianti”. Il comitato di Bioetica, se l’adolescente rifiuta il vaccino, la sua scelta prevale su quella dei genitori

La risposta immunitaria che si ha con due dosi di vaccino anti-Covid AstraZeneca è minore rispetto a quella osservata con il mix di vaccini con prima dose di Astrazeneca e seconda a Rna e anche con due dosi di vaccino ad Rna. Il regime eterologo non sembra avere la stessa efficacia invece se la prima dose è a Rna e la seconda con AstraZeneca. E’ quanto precisa l’Oms, l'Organizzazione mondiale della sanità, nelle nuove raccomandazioni sul vaccino anti-Covid di AstraZeneca. E' bene pero ricorrere al mix di vaccini, afferma l'Oms, solo in particolari situazioni di interruzione nelle forniture visto che gli studi sono su un campione limitato.

PARIGI, PREZZO DI PFIZER E MODERNA AUMENTA PER ADEGUAMENTO A VARIANTI

Dopo le anticipazioni di ieri del Financial Times secondo cui il prezzo per ogni dose di Pfizer aumenterà da 15,5 a 19,5 euro e quello di Moderna da 19 a 21,5 euro, oggi il ministro francese per gli Affari europei, Clèment Beaune, in un’intervista spiega chele aziende farmaceutiche Pfizer e Moderna aumenteranno il prezzo del loro vaccino anti-Covid consegnato all'Ue perchè lo hanno adattato alle varianti". In una nota Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo, però va all’attacco ''L'aumento del prezzo di acquisto del vaccino Pfizer del 25% e del 13% di quello di Moderna è inspiegabile. L'Unione europea non è la gallina dalle uova d'oro di Big Pharma ed è sbagliato applicare le logiche del mercato quando è in gioco la salute dei cittadini." Il M5S si appella al premier Mario Draghi affinché, insieme all'Unione Europea, fermi tutto questo attraverso la "sospensione dei brevetti".

VON DER LEYEN, 60% ADULTI UE VACCINATI COMPLETAMENTE

La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha sottolineato, via social, “Il 60% degli adulti dell'Ue è ora vaccinato completamente. La vaccinazione piena ci protegge dalla Covid-19 e dalle varianti. Restiamo vigili e vacciniamoci, per la nostra salute e per proteggere gli altri".

TUTTI PAZZI PER LA TERAPIA MONOCLONALE

Continuano a salire le prescrizioni di anticorpi monoclonali contro Covid-19 in Italia. Salgono a 6.590 i pazienti Covid trattati con anticorpi monoclonali in totale nel nostro Paese, e inseriti nello specifico registro di monitoraggio Aifa. Dal 10 marzo, quando questi medicinali sono stati autorizzati in via emergenziale in Italia per persone particolarmente fragili con infezione recente da Sars-CoV-2 e senza sintomi gravi, al 29 luglio, sono state 195 le strutture di 21 Regioni o Province autonome che hanno prescritto queste terapie. Dopo un andamento progressivamente in calo, il trend aveva avuto un'inversione a inizio luglio, e ora negli ultimi 7 giorni monitorati dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa il dato risulta sempre in crescita, da 161 richieste di farmaco (Rf) alle 181 registrate tra il 23 e il 29 luglio. Media giornaliera 25,86 contro 23 (dato medio dei 7 giorni precedenti), per un aumento del 12,4%. E' quanto emerge dal 17esimo report di Aifa sul monitoraggio di questi anticorpi monoclonali.

COMITATO BIOETICA, SU VACCINO DECIDE L’ADOLESCENTE NON IL GENITORE

Il Comitato nazionale di bioetica (Cnb), nel parere su 'Vaccini Covid-19 e adolescenti', approvato all'unanimità lo scorso 29 luglio, sostiene che “Se un adolescente rifiuta la vaccinazione anti-Covid a fronte del consenso dei genitori, il Comitato - si legge nel parere – ritiene importante e auspicabile che l'adolescente sia informato che la vaccinazione è nell'interesse della sua salute, della salute delle persone prossime e della salute pubblica. In ultimo appare comunque corretto, dal punto di vista bioetico, non procedere all'obbligo di vaccinare in mancanza di una legge, ma porre in essere misure atte a salvaguardare la salute pubblica". La sua volontà dunque prevale su quella dei genitori e nel caso rifiuti l'iniezione, va informato ma non obbligato.


Oms, doppia dose di Astrazeneca meno efficace di mix. Pfizer e Moderna aumentano il prezzo del loro vaccino

BOLLETTINO DEL MINISTERO DELLA SALUTE

I numeri ufficiali del bollettino quotidiano mostrano un trend altalenante. Sono 3.190 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.321 . Sono invece 20 le vittime in un giorno, ieri erano state 5. Il tasso di positività è del 3,8 %, in aumento rispetto al dato di ieri al 3,2%, sono stati eseguiti in totale 83.223 tamponi molecolari e antigenici. Di nuovo in aumento gli ingressi in terapia intensiva, sono 249 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 19 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari tornano sopra i duemila: sono 2.070, 116 in più rispetto a ieri.







Tags: Bollettino quotidiano, Cnb, Covid, eterologa, Oms, vaccini

Share this story: