Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Napoli: festa in strada per la riapertura della pizzeria Da Sorbillo, dopo la bomba carta esplosa la settimana scorsa, pizza gratis per tutti
- Milano: emergenza migranti, il vicepremier Luigi Di Maio a Rtl 102.5 attacca Macron, cominceremo a portare i migranti a Marsiglia
- Milano: Di Maio a Rtl 102.5, non temo manine sul Reddito di Cittadinanza, il baciamano a Salvini? Lo hanno fatto anche a me
- Roma: emergenza migranti, l'Ong Open Arms attacca, ci vogliono eliminare perché testimoni
- Roma: questa mattina lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale, astensione di 4 ore, solo a Firenze oggi pomeriggio
- Vicenza: bimba di tre giorni scaraventata a terra dalla madre, morta in ospedale, la donna arrestata, ha tentato il suicidio
- Gb: Brexit, il premier May presenta in Parlamento il piano B, auguale al vecchio, tranne gestione confine con Irlanda
- Israele: bombardati obiettivi militari iraniani in Siria, l'Iran minaccia di distruggere Israele
- Milano: taxista travolto e ucciso, arrestato presunto pirata della strada fuggito dopo l'incidente mortale, è un 26enne
- Calcio: Serie A, alle 15.00 Genoa-Milan, alle 20.30 Juventus-Chievo, Wanda Nara, Icardi rinnova al 100% con l'Inter
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
25 dicembre 2018

Papa, appello per la fraternità tra popoli e religioni

Da Piazza san Pietro la tradizionale benedizione Urbi et Orbi

Fraternità. E’ questa la parola chiave del messaggio natalizio di Papa Francesco. Prima della benedizione Urbi et Orbi da Piazza San Pietro, il Pontefice ha ricordato che “siamo tutti fratelli” e che senza questo cardine del cristianesimo “gli sforzi per un mondo più giusto hanno il fiato corto”. Bergoglio ha dunque voluto sottolineare che quest’anno il suo augurio di Natale è “un augurio di fraternità, tra persone di ogni nazione e cultura, di diverse religioni, con opinioni diverse ma capaci di ascoltarsi e rispettarsi, perché la salvezza passa attraverso l'amore, l'accoglienza, il rispetto in una grande varietà di etnie, di lingue, di culture, ma tutti fratelli in umanità!". Il Papa ha poi rivolto un pensiero ai paesi che sono flagellati da guerre e divisioni: ha auspicato il dialogo tra israeliani e palestinesi, ha poi citato Siria, Yemen, le due Coree, Ucraina, Venezuela e Nicaragua.

Papa, appello per la fraternità tra popoli e religioni