Pedofilia, le scuse della Chiesa francese. Dopo il rapporto choc chiesto mea culpa e risarcimento vittime

05 ottobre 2021, ore 15:00

Sono state 216.000 le vittime di pedofilia nella chiesa francese dal 1950 ad oggi, secondo il rapporto della Ciase (Commissione sugli abusi sessuali nella Chiesa) voluto dai vescovi francesi. I preti pedofili sono stati in questi 70 anni fra i 2.900 e i 3.200. La Chiesa di Francia esprime vergogna e chiede perdono

Il presidente della Conferenza episcopale francese, Eric de Moulins-Beaufort, esprime "vergogna" e "spavento" e chiede "perdono" alle vittime della pedocriminalità in seguito alla pubblicazione del rapporto della Commissione sugli abusi sessuali nella Chiesa (Ciase) voluto dai vescovi di Francia. "Il mio desidero, oggi, è di chiedervi perdono, perdono ad ognuna ed ognuno di voi", ha dichiarato Moulins-Beaufort davanti alla stampa, aggiungendo che la voce delle vittime "ci sconvolge, il loro numero ci devasta".

IL REPORT SUGLI ABUSI NELLA CHIESA FRANCESE

Il rapporto si basa sugli archivi della Chiesa, dei tribunali e della polizia, nonché sulle interviste alle vittime. L'inchiesta è stata commissionata dalla stessa Chiesa cattolica francese nel 2018 a seguito di una serie di scandali in altri Paesi e per ripristinare la fiducia nel clero. Sono circa 216mila i bambini vittime di abusi sessuali da parte di preti cattolici in Francia dagli anni Cinquanta al 2020. E' quanto emerge dal rapporto elaborato da una commissione d'inchiesta guidata da Jean-March Sauvé. Presentando il rapporto in videoconferenza, Sauvé ha spiegato che il numero delle vittime potrebbe salire a 330mila se si includono gli abusi commessi dai membri laici della Chiesa, come sagrestani, insegnanti nelle scuole cattoliche, responsabili di movimenti giovanili. I preti pedofili sono stati in questi 70 anni fra i 2.900 e i 3.200. Circa l'80% delle vittime sono di sesso maschile "Le conseguenze sono molto gravi - ha detto Sauvè - circa il 60% degli uomini e delle donne che hanno subito abusi sessuali incontra grossi problemi nella loro vita sentimentale o sessuale". La commissione ha lungamente deliberato ed è giunta ad una conclusione unanime: la Chiesa non ha saputo vedere, non ha saputo sentire, non ha saputo captare i segnali deboli. "Queste cifre - ha commentato Sauvé - sono ben più preoccupanti, sono agghiaccianti e non possono in nessun caso rimanere senza conseguenze".


Pedofilia, le scuse della Chiesa francese. Dopo il rapporto choc chiesto mea culpa e risarcimento vittime

COMMISSIONE FRANCIA, LA CHIESA RISARCISCA LE VITTIME

Il presidente della Commissione che ha indagato sulla pedofilia nella Chiesa in Francia, Sauvè, ha lanciato un appello alla Chiesa a fornire "riparazioni" finanziarie a tutte le vittime di violenze sessuali al suo interno dal 1950 in Francia. "Bisogna risarcire i danni subiti dalle vittime anche al di là dei danni identificati, caratterizzati della Chiesa", ha detto Sauvè, auspicando che l'indennizzo non venga considerato come "un dono" ma come qualcosa di "dovuto" dalla Chiesa.








Tags: Abusi, Francia, Pedofilia, Preti pedofili

Share this story: