Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Usa: morto Stan Lee, è stato il creatore dei supereroi Marvel, aveva 95 anni
- Genova: annuncio del sindaco e commissario straordinario Marco Bucci sul Ponte Morandi, il 15 dicembre il via alla demolizione, il nuovo viadotto pronto a inizio 2020
- Roma: Istat su Pil, per raggiungere gli obiettivi nel quarto trimestre 2018 serve una crescita allo 0,4%, dati diversi da quelli del governo
- Palermo: Conferenza internazionale sulla Libia, il premier Conte, cessino gli scontri, si avvii la stabilizzazione, oggi incontri fra i leader
- Usa: continuano gli incendi in California, bilancio di 31 morti, 228 dispersi, 300mila sfollati, a fuoco le case di molti vip
- Trieste: morte dell'ex campionessa tiro a volo, Procura, nessun segno di violenza, procedimento a carico dell'ex fidanzato per maltrattamenti
- Calcio: nazionale di Mancini al lavoro a Coverciano, gli azzurri sabato contro il Portogallo a Milano e gli USA a Genk, in Belgio, martedì
- Calcio: assegnato all'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri il premio Panchina d'oro 2018, secondo posto, ex aequo, per Maurizio Sarri e Simone Inzaghi
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
30 ottobre 2018
  1. /

Pharrell Williams a Trump, non usare la mia Happy

Il Presidente USA è stato attaccato da Williams per aver utilizzato il suo brano ad un evento a poche ore dalla strage nella sinagoga di Pittsburgh

Il team legale di Pharrell Williams ha inviato una diffida a Donald Trump, dopo che il Presidente degli Stati Uniti sabato aveva utilizzato il suo celebre brano “Happy” ad un evento pubblico nel midwest, a poche ore dalla strage nella sinagoga di Pittsburgh. “Nel giorno dell'omicidio di massa di 11 esseri umani per mano di uno squilibrato ‘nazionalista’,” si legge nella lettera redatta dai legali di Pharrell e pubblicata dal quotidiano USA Today, “lei ha usato la canzone ‘Happy’ del Signor Williams davanti ad una folla in un evento politico in Indiana. Non c’è nulla di ‘felice’ nella tragedia inflitta al nostro Paese sabato e non è stato concesso nessun permesso per l’uso del brano in questo caso. Con la presente si chiede di cessare e desistere da ogni ulteriore uso non autorizzato della musica di Pharrell Williams”.

Pharrell Williams a Trump, non usare la mia Happy

Non è la prima volta che al Presidente americano viene vietato di suonare determinati brani. Prima di Williams, infatti, artisti e band del calibro dei Rolling Stones, Aerosmith, REM, Queen e, di recente, la famiglia di Prince, hanno espressamente chiesto che non venga mai utilizzato alcun brano agli eventi pubblici di Trump.