Primo Maggio, Mattarella, "il lavoro porterà il Paese fuori dall'emergenza"

01 maggio 2021, ore 15:38 , agg. alle 16:08

Appello all'unità dal Presidente della Repubblica in occasione della celebrazione della Festa del Lavoro al Quirinale, il Capo dello Stato chiede alle forze politiche di non "cavalcare lo sconforto"

Appello all'unità dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Celebrazione del Primo Maggio, festa dei lavoratori, al Quirinale. Per il Capo dello Stato il lavoro porterà l'Italia fuori dall'emergenza, ma le forze politiche non devono cavalcare lo sconforto dovuto alla pandemia. Mattarella lancia un messaggio di speranza per il futuro: "si apre una stagione di crescita" - afferma il Presidente della Repubblica. Presente al Quirinale anche il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, secondo il quale la dignità del lavoro va difesa per non indebolire la democrazia. I sindacati Cgil, Cisl e Uil chiedono vaccini e non licenziamenti.


Il messaggio del Presidente della Repubblica

"Buon primo maggio all'Italia del lavoro, buon Primo maggio all'Italia che riparte": questo l'augurio di Sergio Mattarella per la festa dei lavoratori, che quest'anno coincide con le prime riaperture dopo mesi di chiusure e lockdown a causa della pandemia. Secondo il Capo dello Stato "sarà il lavoro a portare il Paese fuori da questa emergenza". Nel suo messaggio, Mattarella parole spinge per il rilancio dell'Italia. "La battaglia per il lavoro è una battaglia che deve unire gli sforzi di tutti ed è questa l'ambizione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Bisogna riconoscere il bene comune e perseguirlo, non possiamo sprecare l'occasione di compiere tutti insieme un passo in avanti". Il Presidente della Repubblica si rivolge alle forze politiche alle quali chiede di "non cavalcare lo sconforto" perché l'Italia ha bisogno di costruttori. Per Mattarella c'è spazio per la speranza: "Si apre una finestra per dare sbocco a una stagione di crescita, per porre riparo a secolari arretratezze e a divari ancora presenti nella Repubblica. L'equità, l'evoluzione sociale si reggono sulla garanzia per tutti dell'accesso al lavoro". Secondo il Capo dello Stato "se il lavoro cresce, cresce la coesione della nostra società."


Le parole del Ministro del Lavoro

Presente alle Celebrazioni per il Primo Maggio al Quirinale anche il Ministro del Lavoro Andrea Orlando. "Ancora oggi la nostra Costituzione ci indica la strada: proteggere i nostri cittadini, assicurare cure e vaccini ma allo stesso tempo preparare la ricostruzione facendo leva sulle lavoratrici e sui lavoratori del nostro paese". Secondo il Ministro, "quando il lavoro manca o è iniquo o indegno, la democrazia è più debole ed esposta; preda della sfiducia e della rabbia sociale; e la rabbia sociale può produrre mostri".


I sindacati

I leader sindacali hanno scelto tre diverse piazze per i loro interventi. Maurizio Landini (Cgil) ha parlato dallo stabilimento dell'Ast di Terni, Luigi Sbarra (Cisl) dall'Ospedale dei Castelli a Fontana di Papa, Ariccia, Pierpaolo Bombardieri (Uil) dal sito di Amazon di Passo Corese, Rieti. "Vaccinare e non licenziare" ha chiesto Landini, pronto alla mobilitazione contro lo sblocco dei licenziamenti. Posizione ribadita anche da Sbarra, che ha riepilogato questi numeri: "un milione di posti di lavoro persi in quattordici mesi, soprattutto giovani e donne. 5 miliardi di ore di cassa integrazione, una caduta dell'11% ore lavorate e di 40 miliardi del monte salariale". Bombardieri ha invece toccato il tema della sicurezza: "pretendiamo zero morti sul lavoro." Lo slogan della giornata è "L'Italia si cura con il lavoro", hashtag #1M2021. I Sindacati sono anche i promotori del concertone del Primo Maggio a Roma, che quest'anno si svolge all'Auditorium Parco della Musica. Decine di artisti si alterneranno sul palco fino a mezzanotte. Presentatori dell'evento sono Ambra Angiolini, l'attore Stefano Fresi e il comico Lillo.

Primo Maggio, Mattarella, "il lavoro porterà il Paese fuori dall'emergenza"
Tags: Festa dei Lavoratori, lavoro, Mattarella, Primo maggio

Share this story: