Rapina in un laboratorio orafo a Milano, sequestrati per due ore i dipendenti, caccia ai malviventi

04 novembre 2021, ore 16:00 , agg. alle 16:30

Il colpo ha fruttato un bottino di oltre un milione di euro, tra oro e gioielli

Momenti di paura questa mattina a Milano. Alle 8 una banda composta da 5 persone, tutte con il volto coperto da maschere, si è introdotta in un laboratorio orafo situato all'interno di un cortile, in zona Lambrate. I rapinatori, due dei quali armati di pistola, hanno imbavagliato e immobilizzato i dipendenti con fascette da elettricista. Poi hanno atteso l’arrivo della titolare, una donna di 52 anni, per svuotare la cassaforte e scappare. Il colpo ha fruttato un bottino di un milione di euro, tra oro e gioielli. Non è chiaro con quale mezzo i cinque siano fuggiti e in quale direzione. Sono in corso verifiche su tutte le telecamere installate nella zona.


Rapina a MIlano, nessuno è rimasto ferito

Tutti illesi i protagonisti del drammatico fatto di cronaca. I dipendenti, dopo la brutta avventura, hanno raccontato che tra i malviventi vi erano anche stranieri. Sul caso indagano la polizia e la squadra mobile. Agenti sono ancora sul posto. La caccia ai rapinatori non ha dato, finora, alcun esito. Ancora sotto schoc la titolare del laboratorio orafo, costretta ad aprire la cassaforte sotto la minaccia delle armi da fuoco. 


Tentata rapina a Rimini

Tre minorenni di origine tunisina sono stati arrestati dopo una serie di tentate rapine a un’autoscuola e a due negozi turistici, situati sul lungomare di Rimini. Al momento del fermo, uno degli adolescenti ha sferrato una coltellata ad un poliziotto, finito in pronto soccorso con una prognosi di tre giorni.


Rapina in un laboratorio orafo a Milano, sequestrati per due ore i dipendenti, caccia ai malviventi


Tags: laboratorio orafo, Rapina a Milano

Share this story: