Rasi, Italia vicina alla zona arancione. Anestesisti, lockdown stringente per non vaccinati

19 dicembre 2021, ore 19:04

Se da un lato la campagna vaccinale nel nostro paese sta andando bene dall’altro la variante Omicron rappresenta una variabile importante e, per Rasi, se bucasse i vaccini “il Green pass non basterebbe”. Gli anestesisti lanciano l’allarme e chiedono una stretta per i no vax. Giovedì cabina di regia con Draghi

Avanti tutta con i vaccini, la campagna sta procedendo bene ma è corsa contro il tempo: parola di Guido Rasi, consulente del commissario per l'emergenza Covid Figliuolo. Rasi vede l’Italia vicino alla zona arancione e mette in guardia sulla variante Omicron “se bucasse i vaccini il Green pass non basterebbe”. Secondo gli anestesisti per frenare il virus serve un lockdown stringente dei non vaccinati, Giovedì, antivigilia di Natale, Draghi presiede la cabina di regia, sul tavolo l'obbligo di mascherine all'aperto e la possibilità di chiedere il tampone oltre al pass per eventi o discoteche. E’ intervenuta intanto la polizia all'assemblea dell'Ordine dei medici a Roma dove un gruppo di sanitari no vax ha protestato contro obbligo di vaccino e sospensione. Secondo il ministero della salute sono 24.259 i positivi in 24 ore, il tasso è al 4,3%, i decessi 97.

ANESTESISTI, LOCKDOWN STRINGENTE PER I NON VACCINATI

La soluzione per affrontare "la prevedibile crescita dell'ondata pandemica non sta nell'aumentare all'infinito i posti di terapia intensiva e area medica, bensì nell'adottare misure di contenimento sociale più drastiche per frenare la circolazione del virus, come il lockdown stringente per i non vaccinati" sottolinea Alessandro Vergallo, presidente dell'Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani (Aaroi).

PROTESTA DEI MEDICI NO VAX ALL'ASSEMBLEA DI ROMA

Le proteste No Vax, sono arrivate persino all'assemblea dell'Ordine dei medici a Roma: una cinquantina di sanitari ha protestato durante l'incontro, che si stava svolgendo all'hotel Villa Palace nella Capitale, contro l'obbligatorietà del vaccino e la sospensione dei sanitari non vaccinati, che viene fatta su segnalazione delle Asl. Sono volati insulti e persino qualche spintone, con i No Vax che hanno urlato 'Vergogna' e 'mafiosi', l'intervento di poliziotti e carabinieri ha ristabilito l'ordine.

GOVERNO STUDIA STRETTA, ULTIMI DATI A CABINA REGIA IL 23

La diffusione della variante Omicron, ancora contenuta nel nostro Paese, potrebbe fare la differenza. I numeri forniti domani nell’incontro al ministero della salute con i tecnici arriveranno giovedì, giorno dell’antivigilia di Natale, sul tavolo della cabina di regia convocata dal premier Draghi. Diverse le ipotesi sul tavolo, come l'obbligo di mascherine all'aperto che peraltro è già stato stabilito in autonomia in Veneto, e che anche il Lazio potrebbe seguire. C'è poi l'ipotesi, di cui si è già parlato nei giorni scorsi, del tampone per entrare nei locali al chiuso, tipo discoteche, anche per i vaccinati.

Rasi, Italia vicina alla zona arancione. Anestesisti, lockdown stringente per non vaccinati

FAUCI, OMICRON IMPERVERSA, VIAGGI AUMENTANO RISCHI

Omicron ha "straordinarie capacità di diffusione" e sta già "imperversando nel mondo". Lo afferma Anthony Fauci, il super esperto americano in malattie infettive e consigliere dell'amministrazione Biden. Fauci osserva come i viaggi durante il periodo natalizio possono aumentare il rischio di infezione anche fra i vaccinati.

BOLLETTINO QUOTIDIANO

Secondo il ministero della salute sono 24.259 i positivi in 24 ore, il tasso è al 4,3%, i decessi 97.

Tags: Anestesisti, Cabina di regia, Covid, Mario Draghi, Medici, Ministro della Salute, Omicron, Palazzo Chigi, Roberto Speranza

Share this story: