Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: morte Antonio Megalizzi, domani l'autopsia sul corpo del reporter ferito durante l'assalto ai mercatini di Natale a Strasburgo e deceduto ieri
- Roma: ultimi passi della trattativa tra governo e Commissione europea sulla nuova manovra, il premier Conte, l'Italia non ha il cappello in mano
- Brasile: chiesto l'arresto di Cesare Battisti, l'ex terrorista, da ieri, è latitante, firmato dal presidente Temer il decreto d'estradizione
- Stati Uniti: nuova bufera su Facebook, il social media avrebbe postato le foto di 6,8 milioni di utenti senza permesso, forse a causa di un bug
- Calcio: decisione Uefa, per il Milan pareggio di bilancio entro il 2021 o un anno senza coppe, dodici milioni di multa e rosa ristretta
- Calcio: oggi si giocheranno due anticipi della 16esima giornata in serie A, alle 18.00 Inter-Udinese e alle 20.30 il derby Torino-Juventus
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
29 novembre 2018
  1. /

Reggae proclamato patrimonio culturale Unesco

La musica nata in Jamaica e resa celebre da Bob Marley è stata ritenuta meritevole di protezione e promozione

L’Unesco ha dichiarato patrimonio culturale immateriale dell’umanità la musica reggae. Tra i tesori globali culturali ora ci sarà quindi anche il ritmo cadenzato e rilassante della musica resa celebre da Bob Marley. L'agenzia culturale e scientifica dell'Onu lo ha annunciato con un tweet, ritenendo meritevole di protezione e promozione il genere musicale nato in Giamaica negli anni '60. Nella cultura popolare al reggae sono state associate anche le acconciature "dreadlocks" e le ciocche di capelli annodate a treccine tipiche di Bob Marley. Sul sito dell'Unesco è già comparsa una scheda sul reggae, in cui si legge che è “nato in uno spazio culturale che ospitava gruppi emarginati, principalmente nella Kingston occidentale”. “La musica reggae della Giamaica è un amalgama di numerose influenze musicali, incluse le prime forme giamaicane, nonché i ceppi caraibici, nordamericani e latini” prosegue l’Unesco, “mentre nel suo stato embrionale era la voce degli emarginati, la musica è ora riprodotta e abbracciata da un'ampia sezione trasversale della società, compresi vari generi, gruppi etnici e religiosi".

Reggae proclamato patrimonio culturale Unesco