Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Genova: crollo ponte Morandi, premier Conte, ultimo bilancio 38 morti e 15 feriti, sabato funerali di Stato e giornata di lutto nazionale
- Genova: crollo ponte, governo, stato di emergenza per 12 mesi, subito 5 milioni di euro, revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia
- Milano: crollo ponte Morandi a Genova, tonfo in Borsa per il titolo Atlantia che controlla il gruppo Autostrade, a picco anche Piazza Affari
- Genova: crollo ponte, Autostrade per l'Italia, pronti a ricostruire il viadotto in 5 mesi, Salvini, chiedano scusa
- Genova: crollo ponte, Procuratore Capo Cozzi, non è stata una fatalità, ma un errore umano
- Genova: crollo ponte, sindaco Bucci, 632 persone sfollate, le case a rischio saranno abbattute
- Aprilia (Lt): cittadino del Camerun ferito da un proiettile sparato da un balcone, i responsabili sono tre ragazzi, denunciati per lesioni aggravate
- Palermo: è morta Rita Borsellino, sorella del magistrato Paolo, ucciso dalla mafia nel 1992, aveva 73 anni
- Calcio: l'Atletico Madrid ha vinto la Supercoppa Europea, sconfitto il Real Madrid 4-2 ai supplementari
16 maggio 2018

Reggio Calabria, svuotavano conti correnti, 29 arresti

Operazione Carabinieri, 45 le vittime accertate, tra gli arrestati due ex direttori di uffici postali

Dopo quasi quattro anni di indagini, coordinate dalla Procura di Reggio Calabria, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato stamattina 29 persone, accusate di far parte di due distinti gruppi criminali operanti principalmente nel territorio reggino, dediti al furto e all'illecita appropriazione di titoli, buoni fruttiferi, libretti postali e liquidità su conti correnti. Secondo quanto hanno ricostruito gli inquirenti, le vittime, per lo più anziani e invalidi, venivano avvicinate in casa dai presunti truffatori che ne fotocopiavano buoni postali e documenti. Poi, grazie alla complicità di direttori e addetti allo sportello di quattro diversi uffici postali della provincia, i libretti postali e i conti correnti delle vittime venivano letteralmente svuotati e il denaro trasferito su altri conti intestati agli appartenenti alla rete criminale. Sono 45 le vittime accertate, mentre sono migliaia le operazioni illecite, al vaglio dei carabinieri. Fra gli arrestati, 2 persone vicine alle cosche di 'ndrangheta di Siderno e 2 ex direttori di uffici postali della provincia di Reggio Calabria.

Reggio Calabria, svuotavano conti correnti, 29 arresti