Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: attentato di Strasburgo, il giovane giornalista italiano Antonio Megalizzi, colpito alla testa da un proiettile, è in condizioni disperate
- Francia: attentato di Strasburgo, sempre in fuga il killer Cherif Chekatt, avrebbe detto di aver agito per vendicare i morti in Siria
- Roma: trattativa con l'Europa sulla manovra, comunicato congiunto Salvini-Di Maio, piena fiducia nel lavoro del premier Conte
- Bruxelles: Moscovici sulla manovra italiana, ancora non ci siamo, ma i mercati promuovono l'accordo Conte-Juncker, con deficit al 2,04%
- Roma: acceso il confronto nel governo, si deve decidere cosa tagliare per far scendere il deficit al 2.04% come promesso all'Europa
- Grosseto: venti bambini intossicati dal monossido di carbonio durante una festa di compleanno, ma non sono in gravi condizioni
- Turchia: incidente a un treno dell'Alta Velocità, si schianta contro un cavalcavia, bilancio di 9 morti e 47 feriti
- Francia: ad Avignone un manifestante dei gillet gialli investito e ucciso da un TIR, aveva 23 anni, il camionista è in stato di fermo
- Calcio: Europa League, alle 18.55 Lazio-Eintracht Francoforte, alle 21.00 Olympiakos-Milan, biancocelesti già qualificati, rossoneri a un passo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 novembre 2018

Rigopiano, chiuse indagini per 25 indagati

Tra i reati ipotizzati per la tragedia che portò alla morte di 29 persone a causa di una valanga disastro colposo, omicidio plurimo colposo e abuso edilizio

Disastro colposo, lesioni plurime colpose, omicidio plurimo colposo, falso ideologico, abuso edilizio, omissione d'atti d'ufficio e abuso in atti d'ufficio. Questi, insieme ad altri vari di natura ambientale, sono i reati ipotizzati per i 25 indagati, 24 persone e una società, ai quali i carabinieri forestali del Comando Provinciale di Pescara guidati dal tenente colonnello Anna Maria Angelozzi hanno notificato oggi la richiesta di chiusura indagini per la vicenda di Rigopiano nella quale perirono 29 persone a causa di una valanga che travolse il resort a gennaio 2017. La Procura di Pescara chiederà, invece, l'archiviazione per le posizioni dei tre ex presidenti della giunta regionale abruzzese, Luciano D'Alfonso, Ottaviano Del Turco e Gianni Chiodi. Archiviati anche gli assessori che si sono succeduti nella delega alla Protezione civile e la funzionaria della Prefettura di Pescara, Daniela Acquaviva, diventata nota perché subito dopo l'allarme lanciato telefonicamente dal ristoratore Quintino Marcella, non credendo alla richiesta d'aiuto, affermò che "la madre degli imbecilli è sempre incinta".​

Rigopiano, chiuse indagini per 25 indagati