Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Londra: Brexit, Theresa May ottiene la fiducia del Parlamento, respinta la la mozione contro il governo presentata dal leader laburista Corbyn, 325 no, contro 306 sì
- Londra: Brexit, il leader dell'opposizione laburista Jeremy Corbyn attacca il governo, May ha fallito, ogni altro premier si sarebbe dimesso
- Roma: tensioni nella maggioranza su reddito di cittadinanza e quota 100, oggi il Consiglio dei Ministri, prima vertice con Conte, Di Maio e Salvini
- Gavardo (Bs): uomo di origini italiane sequestrato da uno straniero, ricerche in corso, il rapitore sarebbero straniero e armato
- Arezzo: crepe lungo i piloni di cemento, chiuso il cavalcavia Puleto sulla superstrada E45, rischia di crollare, la procura dispone il sequestro
- Bologna: 30 persone arrestate nell'ambito di un operazione contro due cartelli di imprese funebri che avevano monopolizzato i servizi funerari, 43 perquisizioni
- Calcio: la Juventus vince la Supercoppa italiana grazie alla vittoria per 1-0 contro il Milan, gol partita di Cristiano Ronaldo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
09 gennaio 2019

Riina, la figlia del boss apre Corleone By Riina, bistrò a Parigi

Il sindaco di Corleone: "Accostare il nome della nostra città a quello di mafiosi è devastante"

Lucia Riina, 39 anni, ultimogenita del boss di Cosa nostra Totò, morto nel novembre del 2017 in carcere, ha aperto con il marito Vincenzo Bellomo un ristorante a Parigi che si chiama "Corleone by Lucia Riina". Il bistrò, si legge, porta in tavola una "autentica cucina siciliana-italiana da scoprire in un ambiente elegante e accogliente". Al numero di telefono del locale risponde un giovane gentile che parla perfettamente italiano. Alla domanda se fosse possibile parlare con Bellomo o Riina l'interlocutore si consulta con un'altra persona e poi dice di non poter fornire informazioni. Spiega però che i proprietari sono due francesi e che forse la gestione è affidata proprio alla coppia corleonese. Il ristorante di Parigi ha la facciata in legno e vetro sormontata da una tenda verde. All’interno, con luci soffuse, i tavolini in marmo bianco con sedie e divanetti e l'imbottitura verde scuro.

Riina, la figlia del boss apre Corleone By Riina, bistrò a Parigi

Duro il commento del neo sindaco di Corleone, Ciccio Nicolosi: "Nel mondo ci sono tanti ristoranti e locali col nome Corleone – ha spiegato –. Accostare però il nome della nostra città a quello di mafiosi è devastante. Dobbiamo ritornare a far parlare di Corleone come città di pace e di tradizioni culturali. Cercherò di attivare il ministero degli Esteri e farò tutto quanto la legge mi consente: il nome Riina accanto allo stemma di Corleone non deve proprio starci".