Rino Gattuso saluta il Napoli e i suoi tifosi, ufficiale l'accordo con la Fiorentina; e impazza il valzer delle panchine

25 maggio 2021, ore 16:00 , agg. alle 18:50

In arrivo una vera rivoluzione sulle panchine della serie A; piccolo dubbio sulla permanenza di Antonio Conte all'Inter, improbabile la conferma di Pirlo alla Juve; Gattuso saluta il Napoli e approda alla Fiorentina; Pioli Gasperini e Mourinho rappresentano le poche certezze

GATTUSO ALLA FIORENTINA

Rino Gattuso oggi ha salutato il Napoli e i suoi tifosi: “Allenare il Napoli è stato bellissimo: un anno e mezzo intenso e prezioso, un'esperienza che porterò a lungo nel cuore. Nei giorni della vittoria in Coppa Italia - afferma Gattuso in un messaggio sul sito del club -e in tanti altri momenti ho sentito forte l'affetto unico dei napoletani verso la loro squadra. Affetto che, insieme al mio staff, mi sono sforzato di ricambiare, lavorando ogni giorno con la massima dedizione e professionalità. Adesso le nostre strade si separano, però non dimenticherò mai questi mesi emozionanti.” E nel pomeriggio è arrivato l'annuncio del suo approdo in viola: Rino Gattuso è il nuovo allenatore della Fiorentina. Ha superato la concorrenza di Paulo Fonseca, che nell' ultima settimana sembrava averlo superato. Ma poi è arrivato il controsorpasso di Rino.


I DUBBI DI CONTE

Impazza il valzer delle panchine. Sono numerose le squadre di serie A che ripartiranno con un allenatore diverso da quello che ha chiuso l’attuale stagione. Qualche dubbio riguarda anche la squadra che ha appena vinto lo scudetto: il rapporto tra l’Inter e Antonio Conte è finalmente sbocciato. Ma il tecnico salentino non accetterebbe un ridimensionamento della rosa. Il club nerazzurro, come tanti altri, non vive un momento facile sul fronte finanziario: la pandemia ha peggiorato una situazione già delicata. Nei giorni scorsi sono arrivati finanziamenti dagli Stati Uniti, ma certo non si può pensare a una campagna acquisti faraonica. Così com’è l’Inter vince in Italia, difficilmente sarebbe competitiva ad alti livelli in Europa. Conte – pur nella consapevolezza della situazione- chiede che non venga ceduto alcun big, cui aggiungere qualche rinforzo. Nei prossimi giorni si terrà un incontro con il presidente Steven Zang e gli altri dirigenti. L’allenatore ascolterà i programmi del club poi deciderà se restare o meno. Al momento filtra un cauto ottimismo sulla fumata bianca.


PIRLO A RISCHIO 

Una delle poche certezze sulle panchine è rappresentata da Stefano Pioli al Milan. Il tecnico emiliano ha riportato i rossoneri in Champions League dopo una attesa di sette anni. Chi si è confermato in Coppa dei Campioni è Giampiero Gasperini, la sua permanenza all’Atalanta pare scontata: nelle ultime settimane era arrivata qualche proposta dall’Inghilterra, ma il Gasp ha deciso di restare a Bergamo. Tutto in alto mare alla Juventus. Andrea Pirlo ha piazzato uno scatto in avanti nell’ultima settimane, conquistando la coppa Italia e centrando in extremis la qualificazione alla Champions. Ma la sua conferma pare improbabile, il giudizio sulla stagione dei bianconeri presenta più ombre che luci. Massimiliano Allegri sembra essere tornato in pole position per il rilancio bianconero: la sua candidatura aveva perso consistenza nelle ultime settimane, ma ora è tornata in auge, complici anche i tentennamenti di Zinedine Zidane.





Rino Gattuso saluta il Napoli e i suoi tifosi, ufficiale l'accordo con la Fiorentina; e impazza il valzer delle panchine

TRATTATIVE A TUTTO CAMPO

Gattuso sembrava vicino alla Lazio, che ora potrebbe rinnovare con Simone Inzaghi. Sergio Conceicao sembrava destinato a prendere il suo posto al Napoli, ma la trattativa si è interrotta. E allora per i partenopei torna a circolare il nome di Luciano Spalletti. Tra i possibili candidati anche  il francese Cristophe Galtier, che ha appena portato il Lille alla conquista della Ligue One. Alla Roma è approdato Josè Mourinho e Paulo Fonseca pareva destinato alla Fiorentina, ma è stato sorpassato da Gattuso.  Claudio Ranieri lascerà la Sampdoria e Ivan Juric saluterà il Verona: il tecnico croato piace al Torino. Dopo l'addio al Sassuolo, come previsto, Roberto De Zerbi ha firmato un biennale con gli ucraini dello Shaktar Donetsk. 


Tags: ALLEGRI, ALLENATORI, CALCIO, CONTE, FONSECA, GASPERINI, GATTUSO, INZAGHI, PANCHINE, PIOLI, PIRLO, ZIDANE

Share this story: