Rinviato il ritorno in campo di Nicolò Zaniolo, per il calciatore della Roma Europei a rischio

08 aprile 2021, ore 13:00

Il Covid ha rallentato il recupero di Nicolò Zaniolo, che potrà tornare in campo tra un mese; a questo punto è a rischio la sua partecipazione agli Europei. Stasera in Europa League Roma in trasferta contro l'Ajax

UN ALTRO INTOPPO

Il calvario di Nicolò Zaniolo non è ancora finito. Si allungano ulteriormente i tempi di recupero per il centrocampista della Roma. Potrà tornare in campo non prima di tre-quattro settimane. La visita di controllo, effettuata in Austria presso lo studio del dottor Fink, ha evidenziato che il ginocchio operato è in ottime condizioni, ma mancano ancora un po’ di forza e tonicità rispetto all’altra gamba. Il ritardo è probabilmente dovuto agli allenamento che Zaniolo ha dovuto saltare quando ha preso il Covid. Da oggi il giocatore giallorosso riprenderà ad allenarsi con la Primavera. Rimandata la convocazione con la prima squadra. Nella migliore delle ipotesi potrà tornare a giocare nelle ultime due partite di campionato.

EUROPEI A RISCHIO

A questo punto si complica la strada verso gli Europei: Roberto Mancini non ha mai nascosto la disponibilità e la voglia di aspettare quella che è considerata una grande promessa del calcio italiano, che peraltro si è gravemente infortunato proprio in occasione di una partita della Nazionale ( Olanda-Italia ad Amsterdam). Ma è chiaro che questo ulteriore ritardo abbassa in modo drastico le possibilità di convocazione: gli azzurri si raduneranno a fine maggio e la gara d’esordio all’Europeo (Italia-Turchia) è in programma l’11 giugno. Nicolò è stato particolarmente sfortunato, visto che ha subìto due gravi infortuni ravvicinati: il 13 gennaio 2020 si è rotto il legamento crociato del ginocchio sinistro, il 7 settembre ha bissato rompendosi il crociato della gamba destra.


Rinviato il ritorno in campo di Nicolò Zaniolo, per il calciatore della Roma Europei a rischio

BALUARDO D’ITALIA IN EUROPA

La Roma questa sera giocherà proprio all’Amsterdam ArenA, sul campo dove Zaniolo si è infortunato per la seconda volta. I giallorossi affronteranno l’Ajax nella gara d’andata dei quarti di finale di Europa League. La squadra di Paulo Fonseca non sta vivendo un gran momento in campionato, al momento è settima, staccata di sette punti dal quarto posto ora occupato dall’Atalanta. Ma la Roma è l’ultimo baluardo italiano in Europa. Fonseca alla vigilia ha caricato i suoi: “Serve una partita perfetta – ha detto il tecnico portoghese- l’Ajax è un avversario fortissimo. Ma sento che la mia squadra è motivata e fiduciosa. Dobbiamo essere concentrati nella fase difensiva, in attacco giocherà Dzeko, che è in ottime condizioni”. L’attaccante bosniaco sarà supportato da Lorenzo Pellegrini e da Pedro. Assenti Mkhitaryan, Smalling, Kumbulla ed El Shaarawy. Diversi indisponibili anche tra gli olandesi, probabilmente non giocherà nemmeno l’ex portiere giallorosso Stekelenburg. Fischio d’inizio alle 21.00. In caso di risultato positivo è già pronta la dedica: la Roma ricorda il grande capitano degli Anni Ottanta Agostino Di Bartolomei. Oggi avrebbe compiuto 66 anni.


Tags: Ajax-Roma, Di Bartolomei, Euro2020, Europei, infortunio, Roma, zaniolo

Share this story: