Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
-
-
-
- Basilicata: il candidato del Centrodestra Vito Bardi vince le elezioni regionali con oltre il 42% delle preferenze
- Usa: Russiagate, conclusioni procuratore Mueller, nessuna collusione fra Trump e Mosca, Trump, no collusione, no ostruzione, manteniamo grande l'America
- Roma: ius soli, sindaco Milano Sala, Salvini evita il dibattito, è polemica dopo le affermazioni del ministro dell'Interno sul bambino di origine straniera che ha lanciato l'allarme dal bus sequestrato nel milanese
- Lecce: il premier Conte, la mia esperienza politica termina con l'attuale governo
- Londra: Brexit, raccolte oltre 5 milioni di firme per revocare uscita dall'Ue, premier May convoca una riunione di crisi
- Torino: giovane violentata nel parco del Valentino, arrestato il presunto aggressore, è originario della Guinea e irregolare
- Reggio Emilia: neonato di 5 mesi è morto dopo essere stato sottoposto a circoncisione clandestina in casa, i genitori hanno origine ghanese
- Calcio: l'Italia è a Parma, martedì gli azzurri affronteranno il Liechtenstein in una gara per le qualificazioni ai prossimi Europei
- Sport: Biathlon, Dorothea Wierer vince la Coppa del Mondo, la prima italiana della storia
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 dicembre 2018

Rischio sismico, più alto lungo gli Appennini e intorno l'Etna

La mappa dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ci ricorda come l'Italia sia ad alto rischio terremoti

La mappa della pericolosità sismica in Italia è dell’Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia (Ingv). Con pericolosità sismica – spiegano all’Istituto – si intende lo scuotimento del suolo atteso in un sito a causa di un terremoto. Essendo prevalentemente un’analisi di tipo probabilistico, non si tratta di una previsione dei terremoti, obiettivo ancora molto lontano dal poter essere raggiunto in tutto il mondo. Impossibile ad oggi anche prevedere il massimo terremoto possibile in una determinata area. Per fortuna, infatti, il terremoto massimo ha comunque probabilità di verificarsi molto basse, ricordano gli esperti dell’Ingv. Come si vede dalla mappa, sono ben poche le aree del nostro Paese a bassissimo rischio sismico, in tutta la Sardegna e in pianura padana. Per il resto, l’Italia presenta un rischio medio moderato, ma diffuso, fino alle zone più soggette a rischio-terremoti. Queste ultime appaiono concentrate lungo la dorsale appenninica, al nord est e, appunto, a ridosso dell’Etna.

Rischio sismico, più alto lungo gli Appennini e intorno l'Etna